Super Green Pass, dal 6 dicembre stretta ai controlli anche nel Lecchese

Tempo di lettura: 3 minuti
Controlli anti-Covid sulle strade

La Prefettura ha presentato il piano provinciale per i controlli sui mezzi pubblici e nei locali

Incremento dei controlli e servizi mirati anche in occasione delle festività natalizie e di fine anno

LECCO – Il Prefetto di Lecco Castrese De Rosa, come concordato in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica tenutosi il 1° dicembre scorso alla presenza del Presidente Vicario della Provincia, dei sindaci di Lecco, Calolziocorte, Mandello, Merate, Valmadrera e Casatenovo, nonché dei rappresentanti delle Associazioni di categoria interessate, della Camera di Commercio e dei gestori dei servizi del Trasporto Pubblico Locale, ha predisposto il piano provinciale per l’effettuazione di serrati controlli, come previsto dal decreto-legge n. 172/2021, in relazione alle misure che scatteranno dal prossimo 6 dicembre.

Il piano prevede controlli sia a Lecco che nei comuni della provincia, con il concorso anche delle Polizie Locali, per arginare il diffondersi della “quarta ondata” della pandemia. Il Prefetto ha inviato oggi una dettagliata circolare ai Sindaci, alle Associazioni di categoria e ai Gestori del trasporto pubblico locale per illustrare i contenuti del Piano e per richiamare l’attenzione sul puntuale adempimento degli obblighi di verifica e sulle connesse responsabilità.

In particolare, nel settore del trasporto pubblico locale, sia su gomma che ferroviario, il Prefetto ha sottolineato la decisiva rilevanza del contributo che può essere fornito dagli enti gestori, attraverso il personale in possesso della qualifica di incaricato di pubblico servizio. Sul piano operativo è stato raccomandato che le modalità esecutive dei controlli non dovranno compromettere le esigenze di fluidità della mobilità delle persone, allo scopo di evitare possibili assembramenti ed eventuali ripercussioni sull’ordine pubblico.

Linee Lecco, la società cittadina di trasporto su bus,  ha previsto controlli a campione, tramite addetti di un’agenzia esterna, che saranno eseguiti sulla banchina di attesa e non sul pullman per evitare di creare ritardi e disservizi alla corse.  Anche la Polizia Locale e le altre forze dell’ordine potranno eseguire controlli.

Nel settore degli esercizi pubblici e della ristorazione diventerà centrale, fanno sapere dalla Prefettura, l’attività dalle Polizie Locali. Il Questore di Lecco svolgerà un coordinamento tecnico operativo con tutte le forze in campo per un’opportuna attività di modulazione dei servizi . L’ esigenza di potenziamento dell’attività di controllo – che investe un ampio spettro di attività – dovrà essere svolto soprattutto in concomitanza dei fine settimana, notoriamente contrassegnati da un movimento più elevato di persone e di visitatori, nonché nelle aree urbane con maggiore concentrazione di esercizi commerciali. Nella stessa logica di incremento dei controlli saranno effettuati mirati servizi di controllo in occasione delle festività natalizie e di fine anno.

I sindaci sono stati invitati a valutare, al pari di quanto già predisposto per Lecco, la possibilità di adottare ordinanze che prescrivano l’obbligo di indossare i dispositivi di protezione individuale anche all’aperto nei centri cittadini e in quelli dove si registri un particolare afflusso di persone (la rilevazione settimanale dei controlli effettuati sarà pubblicata sul sito istituzionale di questa Prefettura) cos come già fatto da Lecco, Calolzio e  Merate.