Bellano. Il Rotary dona defibrillatori alla Polstrada. Venerdì la consegna

Tempo di lettura: < 1 minuto
foto archivio

Bellano sarà la prima tappa del progetto “Rotary Salvavita”

Alla cerimonia anche il questore e il prefetto di Lecco

BELLANO – Venerdì 1 marzo, alla sede della Caserma intitolata all’Ass. Francesco Pischedda – Sottosezione Polizia Stradale di Bellano, alla presenza del prefetto Liliana Baccari e del questore Filippo Gugliemino, il Rotary di Colico donerà alcune apparecchiature salvavita e di ausilio all’attività quotidiana delle pattuglie.

L’iniziativa è parte del progetto “Rotary salvavita” grazie al quale le auto della Polstrada di Bellano saranno dotate di defibrillatori automatici.

Un progetto di rilevanza nazionale che si spera di estendere in tutta Italia e che potrà salvare molte vite. Il primo passo sarà proprio a Bellano  quando i primi defibrillatori saranno consegnati dal presidente Rotary Mario Valsecchi.

Negli anni, la crescita della consapevolezza del valore della sicurezza e della salvaguardia della vita è stata sempre più evidente negli operatori della Polizia di Stato e riconosciuta e compartecipata anche dalle associazioni private.

Il Rotary di Colico, pertanto, avendo a cuore la mission della Polizia Stradale, ha deciso di concorrere a tali obiettivi con la donazione di alcune stampanti portatili nonché tre defibrillatori, affinché l’attività di prevenzione degli agenti possa essere agevolata nel quotidiano e nel contempo emerga il ruolo di angeli custodi della strada che, dove necessario, potranno avere la disponibilità di uno strumento per far fronte a situazioni emergenziali, poiché la dotazione DAE delle pattuglie sarà eventuale fonte di intervento sul territorio.