Ciclabili e non solo: Mandello, Abbadia e Lierna puntano al bando da 5 milioni

Tempo di lettura: 3 minuti

I tre comuni si candidano al bando da 5 milioni di euro del bando per progetti legati alla mobilità sostenibile

I progetti prevendono la riqualificazione di Pradello, il completamento della passeggiata intorno al castello di Lierna e alla creazione dei collegamenti ciclopedonali tra Mandello-Olcio e Mandello-Abbadia

ABBADIA LARIANA – Mobilità sostenibile e relativi servizi connessi: questo il punto che verrà discusso questa sera, martedì, in sede di Consiglio Comunale congiunto ad Abbadia, presso la Sala Civica Don Gnocchi. Obiettivo dell’assemblea l’approvazione della convenzione per partecipare in forma associata al bando ministeriale per progetti di rigenerazione urbana.

A prendervi parte i Comuni di Abbadia Lariana, Lierna e Mandello del Lario. Un’opportunità offerta ai Comuni al di sopra dei 15.000 abitanti per dare nuova vita ai contesti urbani seguendo una filosofia “green”, che gli enti locali interessati hanno deciso di cogliere agendo in forma aggregata, avendo tutti e tre una popolazione inferiore al limite prestabilito.

Il bando, in scadenza il 30 aprile, consentirà ai Comuni di aggiudicarsi 5 milioni di euro spendibili in piani di riqualificazione. In particolare, il Comune di Mandello punta a realizzare collegamenti ciclopedonali tra Olcio-Lierna e Mandello-Abbadia, mentre Lierna con i fondi a disposizione auspica di portare a compimento la passeggiata intorno al castello. Infine, Abbadia aspira a migliorare l’area di Pradello.

Riccardo Fasoli, sindaco di Mandello

A capofila dell’intero progetto il Comune di Mandello: “Si tratta di un impegno importante per il nostro paese – spiega Riccardo Fasoli, sindaco di Mandello -. Come ente locale saremo noi a gestire l’appalto e la realizzazione delle opere nei Comuni coinvolti. Per quanto riguarda il territorio di Mandello, intendiamo procedere con la costruzione di una parte della ciclopedonale tra Olcio e Lierna, in particolare il tratto compreso tra le gallerie e il centro abitato di Olcio. Inoltre vorremmo concretizzare una porzione del tracciato ciclopedonale tra Mandello e Abbadia, con punto di partenza a Pra Magno”. Entrambe le sezioni concorreranno alla formazione della pista ciclabile “Brezza”, itinerario che collegherà la Svizzera al Po.

Roberto Azzoni, sindaco di Abbadia

Sugli interventi a Pradello invece si esprime il sindaco di Abbadia Roberto Azzoni: “Vogliamo puntare su questa zona per via della sua posizione strategica: essendo situata a due passi da Lecco, Pradello è diventata a tutti gli effetti la spiaggia del capoluogo, capace di attirare a sé numerosi avventori. Con i finanziamenti vorremo rendere ordinata l’area e gestire in maniera più proficua lo spazio del chiosco e la superficie verde, rifacendo anche i giardinetti. Oltre a questi, puntiamo a rinnovare l’area parcheggio e a migliorare gli accessi a lago, che attualmente risultano poco sicuri, attraverso la progettazione di un punto di approdo. Altro obiettivo il potenziamento del sistema di illuminazione”.

Con queste misure, il Comune di Abbadia ha intenzione di rendere Pradello uno snodo importante per la futura ciclopista di Lecco, nei cui pressi peraltro è situato il Sentiero del Viandante, in attesa dell’apertura del tratto mancante Pradello-Abbadia, prevista entro il 2026.

Silvano Stefanoni, sindaco di Lierna

Infine a Lierna si ripongono speranze nel bando per completare la passeggiata intorno al castello, inserita anch’essa nel più ampio progetto ciclopedonale “Brezza”. “Grazie ai soldi del bando dovremmo finalmente riuscire a portare a termine questo tratto, dopo tanti anni di attesa – spiega soddisfatto il sindaco di Lierna Silvano Stefanoni -. Per concludere l’opera è prevista una spesa di 900.000 mila euro“.