Il sindaco di Lierna sollecita la Navigazione: “Ripristinate la fermata soppressa”

Tempo di lettura: 3 minuti

A seguito di una corsa cancellata e di altre criticità emerse dai nuovi orari, il primo cittadino interviene

“Già il 30 maggio avevamo inviato delle segnalazioni alla Navigazione, ma non abbiamo ottenuto alcuna risposta. Chiediamo venga ripristinata la fermata soppressa”

LIERNA – Riceviamo e pubblichiamo il sollecito rivolto alla Navigazione Lago Como, in particolare al suo direttore Nicola Oteri, inviatoci dal sindaco di Lierna Silvano Stefanoni, il quale in data 30 maggio aveva già segnalato alla società alcune criticità presenti nell’orario di navigazione attualmente in vigore, che andrebbero a penalizzare il Comune di Lierna, chiedendo specifiche manovre d’intervento, senza ottenere alcuna risposta:

“Quando si afferma, che  il lago è piatto, di solito ci si riferisce alla tranquillità dello stesso, ma in questi tempi forse non solo…Infatti mi sembra che anche la Navigazione Lago Como sia in relax, visto che alle segnalazioni del Comune di Lierna con specifiche richieste di cortese intervento in data 30 maggio u.s. non ha mai fatto pervenire alcuna risposta: di seguito il testo integrale della citata PEC, inviata all’attenzione del Direttore dott. Nicola Oteri:

“Dopo aver letto il nuovo orario il 28 maggio 2022 ed appreso dal sito della navigazione, che è in vigore da domenica 29 maggio 2022, mi permetto di evidenziare alcune criticità. La corsa giornaliera n°84 da Lecco a Bellagio è stata ritardata alle 10.15 con arrivo a Bellagio alle 11.45: questo determina la perdita di coincidenza con la corsa n° 22 delle 11.32 per Como e addirittura anche con la n° 805 delle 11.40 in direzione Lenno. Questo problema si era già verificato nel 2015 ed era stato risolto nell’estate successiva, ripristinando le coincidenze, in seguito ad un’istanza fatta pervenire alla navigazione da Comuni e pro loco del territorio. Altra incomprensibile modifica riguarda la cancellazione della fermata a Lierna della corsa n° 587 in partenza da Bellagio alle 15.00 (sabato e festivi) ed arrivo a Lecco alle 16.15, molto utilizzata per il rientro da Bellagio da coloro che vi si recano in mattinata senza dover attendere le 17.10. Ciò premesso, si chiede rispettosamente, di ripristinare il più presto possibile la fermata della suddetta corsa n° 587, anche perché la perdita di tempo è di soli 4 minuti (da Bellagio a Onno senza fermate intermedie 32 minuti, da Bellagio a Onno con fermata a Lierna 36 minuti). Auspicando, per il futuro un maggior coinvolgimento dei territori interessati, si ribadisce ancora una volta l’importanza di restituire al nostro scalo almeno la fermata della corsa n° 587 in questa stagione. Confidando nella vostra condivisione e comprensione di quanto esposto, nel ringraziarvi per l’attenzione, rimango a disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento”.

A questo punto faccio notare, che l’Amministrazione di Lierna è costretta, ormai da anni, per avere la fermata del battello a favore di cittadini e turisti, ad accollarsi l’impegno finanziario del servizio pontilista, visto che Navigazione non interviene, al contrario dell’Autorità di Bacino, che partecipa con un ristoro economico.

Anche per questo motivo non riesco a comprendere perché Lierna deve rinunciare anche ad una corsa e pertanto contemporaneamente mi rivolgo al dott. Oteri, perché si faccia carico del ripristino della fermata soppressa.

Questi servizi funzionano meglio dove chi li gestisce sono più vicini ai territori interessati, e allora perché non affidarlo a Regione?

Rivolgo pertanto un appello alle forze politiche di farsi portavoce presso gli enti preposti di questa istanza, perché ogni servizio rivolto alla collettività centra il suo obiettivo solo se tutte le parti in gioco cooperano per raggiungere le stesse finalità pubbliche non solo alcune o ancor peggio soltanto quelle meno scomode”.

Silvano Stefanoni, sindaco di Lierna