Mandello. Lungolago di Olcio fruibile al pubblico: nel 2023 il secondo lotto

Tempo di lettura: 2 minuti

Aperto al pubblico, mancano gli ultimi interventi per aree verdi, illuminazione e assegnazione del chiosco

Nel 2023 al via i lavori per il secondo lotto. Il vicesindaco Tagliaferri: “Nuova tranche di interventi importante per collegarsi con il centro di Olcio e Mandello”

MANDELLO – Può dirsi ormai concluso il primo step di lavori che ha interessato il lungolago di Olcio a Mandello in questi mesi: con il grosso degli interventi portati a termine, la passeggiata così come la spiaggia ora risultano fruibili e accessibili al pubblico.

Restano soltanto alcuni dettagli da definire, come sottolinea l’assessore ai lavori pubblici e vicesindaco di Mandello Andrea Tagliaferri: “Mancano le aree verdi e l’illuminazione pubblica da completare: con tutta probabilità da settembre disporremo di entrambe. Al momento eseguire la piantumazione risulta infattibile per via del clima, mentre non abbiamo avuto ancora modo di installare l’illuminazione perché affidata a un soggetto diverso da quello a cui sono stati assegnati gli interventi sul lungolago”.

 

Non si arresteranno qui i lavori sulla passeggiata: è già in fase di progettazione la realizzazione di un secondo lotto nel 2023, per cui sono già state consegnate le autorizzazioni, che vedrà la prosecuzione del lungolago dal molo verso la chiesa di Olcio, in direzione Mandello. Per concluderlo serviranno 750.000 euro, fondi che verranno impiegati anche per l’estensione del marciapiede.

Questa porzione di lungolago sarà fondamentale per collegarsi al centro di Olcio e alle strade pedonali che conducono a Mandello – spiega Tagliaferri -. Sempre il prossimo anno inoltre verrà istituito un bando per la gestione del chiosco. Al momento infatti l’area non risulta assegnata ad alcun soggetto”.

Marciapiede realizzato sopra il lungolago di Olcio. Verrà proseguito nel 2023

In questi primi tempi di apertura del lungolago, la situazione dal punto di vista degli afflussi di frequentatori appare sotto controllo: “Essendo una zona meno fruibile e con scarsità di parcheggi, a differenza di Mandello, non si sono riscontrate per ora particolari criticità, anche perché beneficiano con ricorrenza della spiaggia di Olcio molti dei suoi abitanti, soprattutto famiglie con bambini”, ha concluso il vicesindaco Tagliaferri.