Mandello, pochi volontari: rischia di saltare la raviolata di Sant’Abbondio

Tempo di lettura: 1 minuto

Gli organizzatori lanciano un ultimatum: “Fatevi avanti e venite alla riunione in programma martedì 25 giugno”

La festa, promossa a partire dal 1981, è diventato un appuntamento fisso e apprezzato dall’estate mandellese, ma rischia di saltare

MANDELLO – Troppe poche persone hanno dato la loro disponibilità a dare una mano. E così, dopo ben 38 anni, rischia di saltare la raviolata di Sant’Abbondio, la tre giorni diventata fin ad ora un appuntamento fisso dell’estate di Somana. La bella tradizione, portata avanti dall’omonimo comitato in occasione della festa patronale, rischia infatti di interrompersi. Troppo poche le persone presenti martedì scorso alla riunione organizzativa.

L’ultimatum per l’incontro del 25 giugno

Da qui la decisione del comitato di dare un ultimatum: “Fatevi avanti e venite alla riunione in programma martedì 25 giugno alle 20.45 all’oratorio vecchio – fanno sapere gli organizzatori, lanciando un appello a tutti i mandellesi -.  Ci serve il vostro aiuto. Sono benvenute anche le persone delle parrocchie del Sacro Cuore e di San Lorenzo. Cerchiamo di non perdere questa bella manifestazione”. La raviolata sarebbe in programma il 23, 24 e 25 agosto a Somana. “Abbiamo iniziato nel 1981 e siamo sempre riusciti a portarla avanti. Quest’anno però poche persone ci hanno confermato la disponibilità a dare una mano, soprattutto con il montaggio e lo smontaggio di tutto quello che serve per allestire la festa. Speriamo proprio di non dovere rinunciare”.