Centri estivi al Parco del Curone: un sondaggio per capire come organizzarli

Tempo di lettura: < 1 minuto

Il Parco vuole riorganizzare il servizio tenendo conto delle misure di contenimento del covid 19

Il sondaggio serve per sondare le esigenze delle famiglie e capire come organizzare le attività

MONTEVECCHIA – L’obiettivo è sempre lo stesso: offrire ai ragazzi la possibilità di sperimentare delle settimane un po’ insolite, dando loro la possibilità di vivere a contatto con la natura effettuando anche dell’avventure.

Il Parco del Curone è al lavoro per offrire una versione sperimentale e innovativa dei tradizionali e apprezzati centri estivi declinati nelle  “Settimane Verdi” e “Settimanavventura”. Non potendo più organizzare le attività, riservate ai bambini e ai ragazzi dai 6 ai 14 anni nella consueta veste a causa dell’emergenza covid, l’ente sovracomunale guidato dal presidente Marco Molgora ha deciso di progettare una proposta differente che possa portare anche quest’estate quanti più bambini possibile nei boschi e sulle colline della Valle del Curone.

Il tutto, chiaramente, in conformità con le restrizioni ed in linea con l’ambiente. Per questo motivo è stato predisposto un sondaggio – https://forms.gle/HGSL5NSQLjVQX7md7 –
per capire le esigenze e i bisogni delle famiglie.