Merate, guanti, mascherine e tute protettive in dono al Mandic grazie al Rotary

Tempo di lettura: 2 minuti

Importante donazione di dispositivi di protezione individuale da parte del Rotary Distretto 2042

Il sodalizio è attivo a tutto campo per aiutare a fronteggiare l’emergenza covid – 19

 

MERATE –  Il Rotary distretto 2042 dona 509 guanti, 300 mascherine FFP2 e 350 tute protettive sono state donate all’ospedale di Merate. Prosegue senza sosta il lavoro dell’associazione per recuperare dispositivi di protezione individuale da consegnare ai presidi che ne hanno necessità.

Grazie alle connessioni attivate a livello nazionale e internazionale sono arrivate a
Malpensa un primo lotto composto da 18.000 mascherine con filtro (FFP2). 8.000
saranno depositate presso il magazzino dell’Ats di Bergamo, mentre le altre 10.000 saranno distribuite ad altri distretti italiani bisognosi.
Un secondo lotto di 10.000 mascherine chirurgiche è atterrato a Orio al Serio
insieme ad altre 1.620 mascherine con filtro (FFP2) che sono state trasferite dalla
Polizia Locale presso il magazzino dell’Ats di Bergamo. Le 1.620 mascherine FFP2 sono
destinate a soddisfare, almeno in parte, i fabbisogni dei cittadini residenti nella Pianura
lombarda, mentre le 10.000 mascherine chirurgiche saranno smistate direttamente
dall’Ats di Bergamo.

In Brianza, una fornitura completa di 509 guanti, 300 mascherine FFP2 e 350 tute
protettive sono state donate all’Ospedale di Merate.
Il Distretto sta mandando avanti le pratiche per ulteriori ordini: un lotto di 150.000
mascherine FFP2, che sarà assegnato alle Ats del territorio lombardo, 30 ventilatori
polmonari e 300 respiratori portatili che saranno destinati ad ASST Bergamo Est, ASST
Bergamo Ovest, ASST Vimercate, ASST Valtellina e Alto Lario e ASST Lecco.

Tra le varie iniziative, diversi sono i soci rotariani che hanno messo a disposizione,
gratuitamente, appartamenti a Bergamo e Provincia per ospitare medici e infermieri
proveniente da fuori città, arrivati per integrare l’organico degli ospedali bergamaschi.
Tra le varie relazioni internazionali attivate dal Distretto, 10 Rotary Club di Shangai
daranno il loro supporto garantendo il credito del Distretto 2042 presso le banche locali, così da favorire gli acquisti di materiale sanitario direttamente in Cina. I Club cinesi hanno inoltre confermato la disponibilità ad organizzare un carico di materiale sanitario composto da mascherine, camici e guanti che partirà a fine marzo per l’Italia. I vari prodotti saranno
poi distribuiti alle Ats lombarde.

L’attività di crowdfounding prosegue, trattandosi dell’attività principale che consente di
reperire risorse finanziarie attraverso la ricerca di potenziali donatori e di gestire i flussi di
donazioni da mettere a disposizione del gruppo di lavoro per l’acquisto di forniture sanitarie.
Lo straordinario lavoro svolto con rigorosa professionalità ha attirato sul progetto “COVID19 Emergency” non solo l’attenzione delle Istituzioni italiane ma anche di molti grandi
donatori a livello internazionale.