Decisione unanime degli amministratori meratesi: “Giusi ha lasciato un vuoto enorme in tutti noi”

Il sindaco: “Ha sempre creduto tanto nell’Auditorium. E’ giusto dedicarlo a lei, come omaggio per quanto fatto in questi anni”

MERATE – Verrà intitolato a Giusi Spezzaferri l’auditorium di Palazzo Tettamanti. Lo ha deciso l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Andrea Massironi sottolineando il grande vuoto lasciato dalla scomparsa, avvenuta poco più di una settimana fa, dell’ex assessore alla Cultura. Istrionica, vulcanica, a tratti anche visionaria, Spezzaferri ha lasciato in tutte le persone che hanno avuto la fortuna di conoscerla un ricordo indelebile. Lo ha sottolineato, in una nota, il sindaco, ricordando le tante iniziative portate avanti con slancio ed entusiasmo. “La prematura scomparsa di Giusi Spezzaferri ha lasciato un grande vuoto nella nostra comunità. In questi due lustri di attività come assessore nel Comune di Merate la nostra Giusi ha rappresentato per tutti noi un importante punto di riferimento. La sua predisposizione a valorizzare le risorse del nostro territorio l’ha resa vero motore della cultura nell’area meratese, capace di aggregare e concretizzare le proposte delle associazioni della provincia di Lecco ed anche oltre”. 

Auditorium Merate

Il sogno nel cassetto su Villa Confalonieri

Massironi ha poi sottolineato la dedizione messa nell’ambito della sistema bibliotecario provinciale e il grande sogno nel cassetto di ridare lustro a Villa Confalonieri. “Con grande dedizione ha restituito impulso, quale presidente, al Sistema Bibliotecario Provinciale, coltivando il desiderio di implementare e rendere più bella la biblioteca della nostra città. A tal fine ha sostenuto lo studio per l’adeguamento di Villa Confalonieri a biblioteca e polo musicale, in una tesi di laurea presso il Politecnico di Milano dal titolo “Leggere la Musica Ascoltare il Libro”, consultabile presso la nostra biblioteca”.

L’impulso per completare l’Auditorium del Comune

Impossibile non parlare anche dell’Auditorium. “Con energia e costanza ha portato avanti la volontà del completamento del nostro Auditorium che, da visionaria, già vedeva quale luogo di riferimento della proposta culturale di Merate. In questi anni tanti eventi si sono svolti nel nostro Auditorium. Accanto all’arte o alla maestria di chi saliva sul palco, c’era la generosità di Giusi. E’ per questa ragione che noi tutti, amministratori e consiglieri con senso di gratitudine abbiano deciso con grande entusiasmo si dedicarle l’Auditorium della nostra città”.