Merate, viale Verdi: delimitate le prime aree di cantiere

Tempo di lettura: 2 minuti

Il sindaco ha incontrato alcuni commercianti di viale Verdi per chiarire tempistiche e modalità del cantiere

La prima fase di intervento riguarderà la zona davanti all’asilo nido Girotondo, già delimitata con la rete arancione

 

MERATE – Viale Verdi: delimitate le prime aree di cantiere. Hanno preso avvio, così come comunicato lunedì dal sindaco Massimo Panzeri durante la conferenza stampa relativa al cronoprogramma dell’intervento, i lavori di riqualificazione di viale Verdi, l’importante arteria che attraversa, da est a ovest, la città.

L’area davanti all’asilo nido Girotondo, fatta eccezione una stecca di posteggi, quelli dirimpetto alla scuola materna, è stata delimitata con la classica rete arancione, tipica dei cantieri. Cronoprogramma alla mano, i lavori partiranno infatti proprio da questa zona con la realizzazione della prima delle tre aree di convivialità previste lungo il “nuovo” viale. Per evitare interferenze con il cantiere le famiglie i cui figli frequentano l’asilo nido (servizio per la prima infanzia aperto anche nel mese di luglio) potranno utilizzare anche il cancello laterale con sbocco in via Ravasi.

Delimitati come zona di cantiere anche alcuni parcheggi situati in corrispondenza 58, quelli limitrofi all’area verde dove durante le festività natalizie viene posizionato l’albero di Natale.

Intanto ieri, giovedì, il sindaco Massimo Panzeri ha ricevuto in Municipio una mini delegazione di commercianti di viale Verdi, preoccupati dalle possibili ripercussioni legate al cantiere in corso. “Ho illustrato lo stato dell’arte precisando come l’ordinanza emessa settimana scorsa dal comandante della Polizia locale Davide Mondella avesse volutamente un carattere generale. Ho altresì rassicurato sul fatto che non è prevista la chiusura della strada, ma si procederà passo dopo passo con sensi unici alternati solo quando e dove sarà necessario”. I commercianti, in particolar modo quelli del comparto situati nel mezzo, non lontano dall’incrocio con via Puccini, hanno manifestato anche qualche preoccupazione in merito alla riduzione di posteggi previsti , nella loro zona, a intervento concluso. “I posteggi per le auto non mancheranno neanche nel “nuovo” viale Verdi. Sottolineo inoltre che il progetto non è nuovo ed è stato condiviso e discusso in più occasioni in passato”.