Nuovo ponte tra Pescate e Lecco, nella seconda metà del 2023 il via ai lavori

Tempo di lettura: < 1 minuto

Lo ha fatto sapere il sindaco di Pescate
Dante De Capitani che si dice preoccupato

“La durata dei lavori è prevista in 22 mesi, vuol dire che il ponte sarà completato a fine 2025, appena in tempo per le Olimpiadi 2026”

PESCATE – “I lavori del ‘Quarto ponte’ sull’Adda partiranno solo nella seconda metà del 2023″. A renderlo noto è il sindaco di Pescate Dante De Capitani dopo aver ricevuto comunicazione da Anas a seguito dell’esplicita richiesta da parte del primo cittadino nell’ultima e finale conferenza dei servizi istituita per concordare il parere tecnico sulla parte antisismica del progetto.

“L’inizio dei lavori che si pensava potessero partire nelle prime settimane del 2023 è quindi previsto sei mesi dopo perché il progetto esecutivo con il rinnovato elenco prezzi verrà consegnato ad Anas solo il prossimo febbraio – ha spiegato De Capitani -. Questo un poco mi preoccupa perché tenendo conto che la durata dei lavori è prevista in 22 mesi vuol dire che si arriverà al completamento dell’opera a fine 2025, appena in tempo per le Olimpiadi del 2026. Vuol dire quindi che non sono ammessi ritardi se non vogliamo fare brutte figure davanti a milioni di persone”.

Il sindaco De Capitani ha quindi chiesto al Responsabile territoriale di Anas Lombardia ing. Nicola Crispo un incontro urgente: “Lo scopo è quello di ottimizzare i tempi ed evitare le lungaggini che da sempre caratterizzano le grandi opere”.