Saltata a maggio causa maltempo, torna la “Festa d’acqua dolce”

Tempo di lettura: 1 minuto

Domenica 21 luglio va in scena la Festa d’acqua dolce

Sul lungolago per un tuffo ai tempi di Leonardo da Vinci

OLGINATE/GARLATE – Il momento “clou” della prima edizione della “Festa d’acqua dolce” doveva essere domenica 19 quando, ma il meteo ci ha messo lo zampino.

L’Associazione Olginate del Fare, assieme ai comuni di Olginate e Garlate, ci riprova e dà l’appuntamento a tutti a domenica 21 luglio.

I due paesi rivivranno mestieri, costumi, sapori e musiche di Leonardo, al genio toscano infatti era ispirata questa prima edizione della festa.

Il lungolago tra Olginate e Garlate si animerà per tutta la giornata con dimostrazioni di falconeria e tiro con l’arco, botteghe di antichi mestieri, dame, giullari, musici e cantastorie provenienti da tutta Italia.

Tra Villa Sirtori e il Museo della Seta si respirerà un’aria di festa in un’atmosfera decisamente particolare.

Al termine della giornata, dopo le ore 18, la festa continua nelle zone ristoro con cibo e musica. Durante il momento aperitivo nella zona Gueglia a Olginate, ci sarà l’estrazione dei biglietti della lotteria dedicata al “Fare Notte ad Olginate”.