Tradizionale pranzo di Sant’Antonio per gli Alpini di Valmadrera

Tempo di lettura: 1 minuto

Un centinaio i partecipanti all’appuntamento di oggi

Il ricavato del pranzo è stato devoluto per il restauro di uno dei rosoni della chiesa Parrocchiale

VALMADRERA – Un centinaio i partecipanti al tradizionale pranzo di Sant’Antonio organizzato dal Gruppo Alpini di Valmadrera che si è svolto oggi, sabato, presso la mensa delle scuole elementari.

L’appuntamento, aperto anche ai familiari e ai simpatizzanti, ha visto la presenza del Generale Di Dato, del sindaco Donatella Crippa, dell’assessore Antonio Rusconi, del parroco don Isidoro Crepaldi e, ovviamente, del capogruppo Mario Nasatti.
Tra i presenti anche Pierino Rusconi, classe 1924, uno dei valmadreresi premiati nella Giornata della Memoria.

Nel suo saluto Mario Nasatti ha ricordato tutti i valmadreresi insigniti dell’onorificenza e nel contempo ha informato i presenti che “in riconoscenza ai nostri padri il ricavato della giornata di oggi è stato devoluto per il restauro di un rosone della Chiesa Parrocchiale”. Notizia che don Isidoro ha accolto con grande piacere ringraziando gli Alpini per il gesto.

Infine, l’assessore Antonio Rusconi ha sottolineato come la memoria ci ricorda quanto del passato ci insegna ancora per il futuro, significato fondamentale della Giornata della Memoria.