Atletica. Mattia Montini festeggia il record italiano Under 23 sui 60hs

Tempo di lettura: 1 minuto
Mattia Montini foto Muti/Fidal

Il ballabiese Montini riscrive il record italiano dei 60hs

Cade dopo 29 anni il primato di Laurent Ottoz

BARTISLAVA- Trasferta positiva per il ballabiese in forza al Centro Sportivo carabinieri Bologna. Ci aveva provato a Aosta solo due settimane fa ( leggi qui ) e l’aveva mancato di un solo centesimo ma come ci aveva confidato, era uno dei suoi obiettivi stagionali e alla seconda occasione questa volta l’obiettivo è stato centrato: prima eguaglia il personale a 7”75 ma nella successiva finale dove giunge al 2° posto a 1 centesimo dal vincitore l’ungherese Valdo Szucs, con 7”72 Mattia Montini riscrive lo storico record dei 60hs Promesse cancellando dopo 29 anni Laurent Ottoz che lo aveva stabilito nel 1991 a Torino.

Mattia nasce e cresce nel settore giovanile dell’Atletica Lecco Colombo Costruzioni, seguito nei suoi anni migliori da Stefano Longoni, il ballabiese vince titoli italiani e riscrive parecchie volte il limite dei primati italiani giovanili, riesce ad arruolarsi nel Centro Sportivo dei carabinieri e a fare della sua passione una professione ma, non si accontenta, lui vuole di più e decide di affidarsi alle cure di un nuovo tecnico e di un nuovo gruppo di lavoro per tentare di limare quei centesimi che fanno la differenza, ora sotto la guida di Giorgio Ripamonti a Monza, il cammino riprende spedito verso traguardi sempre più ambiziosi.

Ora nel mirino c’è il minimo per i mondiali di Nanchino, manca davvero poco e adesso dopo il primato italiano i centesimi sono diventati solo 4.