Grande reazione dopo un primo quarto abulico.

Riccardo Rotta miglior marcatore a quota 19 punti.

TREVIGLIO – L’Autovittani Pescate va vicino al “colpaccio” nel recupero infrasettimanale della partita contro la SBT Treviglio, annullata il mese scorso a causa della rottura di un canestro.

L’inizio di gara è un monologo bergamasco. Treviglio parte in quinta e non toglie il piede dall’acceleratore fino alla fine del primo quarto, annichilendo gli spaesati avversari con una difesa molto aggressiva e trovando soluzioni offensive di qualità (23-6). La squadra di coach Luca Lorenzon è brava a non disunirsi nel secondo quarto, trovando buone soluzioni offensive da Riccardo Rotta e Simone Gatti, andando al riposo con soli cinque punti da recuperare (34-29).

Nella ripresa l’Autovittani crede nella rimonta e riesce addirittura a guadagnarsi un possesso pieno di vantaggio nel terzo quarto. Lo sforzo messo in piedi nei due quarti centrali sarà però fatale nell’ultima frazione. Treviglio punisce qualche errore banale degli ospiti e vola via, chiudendo il match sul punteggio di 65-53.
Miglior marcatore pescatese il solito Riccardo Rotta, autore di diciassette punti.

“Sono dispiaciuto per il risultato finale. Dopo aver regalato il primo quarto agli avversari, sono soddisfatto della reazione dei miei ragazzi nelle due frazioni centrali. In apertura di quarto quarto, qualche errore banale ci ha fatto perdere la possibilità di far pendere l’inerzia della partita dalla nostra parte e nei minuti finali non siamo più riusciti a fare canestro. Adesso pensiamo alla trasferta di domenica contro Civate, mancano solo cinque giornate alla fine e non possiamo permetterci distrazioni” ha dichiarato coach Luca Lorenzon.

SBT TREVIGLIO – AutOVITTANI PESCATE 65-53
PARZIALI: 23-6, 34-29, 45-45, 65-53.
TREVIGLIO: Erba 15, Taormina 6, Pirrone 3, Badoni 8, Invernizzi 2, Grioni 8, Pinotti, Beretta 2, Macchi 3, Tadolti 3, Codevilla 15, Resmini. All. Braga
PESCATE: Mazzieri 2, Butta 4, Radaelli n.e, Puglisi 6, Mencarelli, Gatti 10, Rotta 19, Nasatti 4, Galli 2, Brusoni 2, Longhi 4, Maver. All. Lorenzon.