Al “Rigamonti-Ceppi” sarà di scena uno Stresa in cerca di punti salvezza

Vietato sottovalutare l’avversario nonostante il netto divario in classifica

LECCO – Dopo il pirotecinico pareggio per 3-3 maturato sul terreno di gioco del Chieri, la Calcio Lecco di mister Marco Gaburro è pronta a riprendere la marcia che porta alla Serie C.

Domenica al “Rigamonti-Ceppi” arriva una formazione che naviga in pessime acque, lo Stresa guidato da Diego Mora, promosso in corso di stagione da preparatore dei portieri a a primo allenatore per sostituire l’ex guida tecnica Sergio Galeazzi.

L’avversario

I biancoazzurri, al momento penultimi in classifica con un solo punto di vantaggio sull’ultima piazza occupata dalla Pro Dronero, nel precedente turno hanno superato per 2-0 il Milano City, dimostrando di non essere ancora rassegnati alla retrocessione in Eccellenza.

Del resto i giochi in coda al gruppo, seppur abbastanza delineati, sono ancora aperti e per domenica è pronosticabile che i piemontesi non reciteranno affatto il ruolo di vittime sacrificali, a dispetto di un Lecco che in ogni caso non vorrà e non potrà fare ulteriori sconti dopo la vittoria sfumata nei minuti di recupero a Chieri.

Bisogna inoltre ricordare che all’andata i lariani dovettero faticare parecchio per avere ragione dei piemontesi. La gara giocata in riva al Lago Maggiore si chiuse infatti in favore del Lecco, col risultato finale di 2-1, ma lo Stresa restò in partita fino al 90′, col gol decisivo che premiò i blucelesti giunto solo nelle battute finali.

L'allenatore bluceleste Marco Gaburro (credit foto Calcio Lecco 1912)
L’allenatore bluceleste Marco Gaburro (credit foto Calcio Lecco 1912)

I possibili risvolti in classifica

Dando uno sguardo complessivo allo ventottesima giornata del girone A di Serie D, balza inoltre all’occhio la difficile trasferta nella quale sarà impegnata la Sanremese. I liguri saranno di scena ad Arconate, dove i padroni di casa dovranno per forza di cose cercare di ritrovare il feeling con la vittoria per uscire dalla zona playout.

Sulla carta dunque, nel duello a distanza con la Sanremese, il Lecco avrà un turno favorevole. Se i lariani dovessero riuscire a guadagnare altri tre punti sulla formazione di mister Alessandro Lupo, il divario tra le due squadre salirebbe a 18 lunghezze, con solo sei giornate ancora da disputare.

Nel caso si concretizzasse questo scenario, domenica 31 marzo in casa del Borgaro Nobis, al Lecco basterebbe ottenere un punto per poter festeggiare ufficialmente il ritorno tra i professionisti.