ANCONA – Nell’attesa che inizino i lavori di rifacimento della pista di atletica al Centro sportivo comunale del Bione, i gialloblu continuano a far sognare.

Sono stati gli Allievi/e a inorgoglire tutto lo staff lecchese presente al Banca Marche Palas di Ancona per i campionati italiani indoor riservati alla categoria Allieve/i.

Veronica Besana, duello stellare sui 60hs con l’amica rivale Larissa Iapichino

Era annunciata come una delle finali più attese e non ha deluso le aspettative. La lecchese si presentava col miglior tempo di accredito, 8”38 contro l’8”44 della compagna di nazionale vincitrice nella giornata precedente del salto in lungo con un eccellente 6,30m.

Atletica Lecco
Veronica Besana

Nelle batterie di qualificazione in 5^ batteria la lecchese ferma il cronometro a 8”57, nella 7^ batteria risponde con 8”64 la rappresentante dell’Atl Firenze Marathon. Si prosegue e nelle semifinali 8”44 per Veronica e 8”46 per Larissa. Domenica pomeriggio sguardi fissi verso il traguardo, sui blocchi otto atlete a contendersi il titolo anche se le due favorite non sembrano intenzionate a concedere regali alle avversarie. Dopo una prima partenza non valida si ritorna sui blocchi, esce meglio la toscana, sembra potercela fare ma sul traguardo la lecchese con un guizzo rimette tutto in discussione, sembra avercela fatta ma solo dopo lettura del photo finish la classifica decreta la vittoria di Veronica Besana con 8”30 eguagliando il personale contro 8”31 di Larissa Iapichino che ha strapazzato il suo vecchio primato.

Staffettiste scatenate, di nuovo tricolori dopo il successo 2018.

Sono detentrici del primato italiano con 1’41”95 ottenuto nell’edizione passata dei campionati. Sono ancora loro Lisa Galluccio, Clarissa Boleso, Veronica Besana e Alessia Gatti ma non bastano i favori del pronostico per vincere i titoli, bisogna dimostrare sul campo di essere i migliori e il quartetto lecchese era ben intenzionato a dimostrarlo.

Atletica LeccoUltime gare della rassegna tricolore, quattro le serie con le lecchesi nell’ultima, quella che in teoria avrebbe ottenuto i risultati migliori. Nella seconda serie buon tempo per le vincitrici delle Fiamme Gialle Simoni che fermano il cronometro a 1’44”10, bisogna correre forte e il quartetto lecchese lo fa, cambi perfetti testimone che corre veloce verso il traguardo. Alla fine 1’42”96 secondo miglior tempo di sempre e secondo titolo consecutivo per le lecchesi che festeggiano assieme al segretario Maurizio Longoni con loro nella foto.

Patrik Olcelli argento, Alessia Gatti e Clarissa Boleso bronzo

Patrik Olcelli

Anche gli altri gialloblu non stanno a guardare. Nel getto del peso Patrik Olcelli, neo acquisto proveniente dall’Us Bormiese, porta in dote l’argento con 15,77m. Alessia Gatti turno dopo turno avanza nei 60m prima 7”73, dopo 7”72 delle semifinali e infine col 7”75 della finale che gli vale la medaglia di bronzo. Medaglia di identico valore per Clarissa Boleso, sui 400m nelle batterie ferma il cronometro a 58”15, tempo che gli vale il pass per la finale per il titolo. Dopo l’argento della passata stagione la gialloblu si gioca ancora la possibilità di vittoria. Angelica Ghergo si riconferma, dietro la lecchese sembra fuori dai giochi per il podio ma con un finale al cardiopalma, acciuffa sul traguardo la medaglia di bronzo con 57”45° soli 11 centesimi dall’argento.

Alessia Gatti

Martina Casiraghi fa sua la 3 Km di marcia

Martina Casiraghi

Lecchese con i primi passi atletici nelle file dell’Up Missaglia e successivamente nel Spartacus Triathlon Lecco, al passaggio di categoria tra le Allieve, Martina Casiraghi si trasferisce alla corte dell’Atl Bergamo 1959 Orio Center, suo il titolo nella 3 Km di marcia con 14’22”85. Le altre due lecchesi presenti concludono al 6° posto in 15’37”27 con Elisabetta Ippoliti e al 16° in 17’05”36 con Leda Ronchetti.

Gli altri risultati dei lecchesi, Bonanomi e Uccheddu sfiorano il podio

Grande gara per Sofia Bonanomi della Merate Atletica Promoline, con una gara tutta di testa, vince la prima serie degli 800m col personale di 2’18”4 tempo che dopo tre serie resiste al 4° posto. Stesso piazzamento per il gialloblu Daniele Uccheddu nel salto in lungo dove con 6,87m resta a un centimetro dal bronzo e a due dall’argento in una gara tiratissima che vede ben 5 atleti racchiusi in cinque centimetri.

Abenezer Mandelli

Abenezer Mandelli vola in finale con 50”74 e successivamente con 51”8 ottiene il 6° posto. Nella stessa gara con 50”96 Mattia Tacchini chiude al 9° posto. Laura Renna vince la prima serie dei 1500m col personale di 4’50”52, ma nella serie successiva vanno forte e la lecchese deve accontentarsi dell’8° posto totale. Andrea Chiara Pozzi con 12,09m nel getto del peso si piazza al 9° posto con Federica Dozio del Gs Virtus Calco al 15° con 11,12m. Sinka Soueido con 1,85m nel salto in alto conclude al 12° posto, Lisa Galluccio con 1’00”66 è 13^ sui 400m; Arianna Bellani con 8”03 conclude al 27° posto i 60m, mentre con 8”02 la precede di una posizione Giorgia Mameli per la Polisportiva Libertas Cernuschese. Nella Marcia maschile, sui 5 Km, 22° posto in 25’38”00 per Amos Vittori; Alessandro Rota 17° con 8″24 in batteria e 8″40 in semifinale. Squalifica invece per Luca Ghislandi, invasione di corsia e stessa sorte per la staffetta maschile 4×1 giro composta da Alessandro Rota, Mattia Tacchini, Daniele Uccheddu e Abenezer Mandelli. Alessandro Rota 17° nei 60hs con 8″24 in batteria e 8″40 in semifinale.

Atletica Lecco Colombo Costruzioni campione italiano Allieve indoor di società

Non finiscono qui le soddisfazioni dei nostri: a conclusione del campionato la tanto attesa classifica di società vede le gialloblu fregiarsi del titolo di campionesse d’Italia per società. Titolo vinto grazie ai 60 punti contro i 42 delle Fiamme Gialle Simoni e i 42 dell’Atl Stud Rieti Andrea Milardi- Anche gli Allievi ben si comportano e con 30 punti ottengono un buon 6° posto nella classifica vinta da Atl Vicentina con 56 punti su Trieste Atletica con 34 e Osa Saronno Libertas pure lui a 34.