Basket Serie B. La Gimar sfiora la vittoria contro la capolista Faenza

Tempo di lettura: 3 minuti
Coaching Staff Gimar Lecco 2018/19

Coaching Staff Gimar Lecco 2018/19

LECCO – La Gimar Lecco arriva a un tiro dal battere la capolista Rekico Faenza, non riuscendo a capitalizzare un’avvincente rimonta nell’ultimo quarto e venendo sconfitta col punteggio di 73-75.

Coach Paternoster inserisce il quintetto “big” con Rattalino e Brunetti insieme a Cacace, Di Prampero e Teghini. La squadra bluceleste inizia in maniera esplosiva, buttando nel cesto i primi quattro canestri dal campo (9-2) e costringendo coach Friso al time out.
Una tripla di Micheal Teghini porta già la Gimar alla doppia cifra di vantaggio dopo tre minuti di gioco (12-2); l’energia dei lecchesi sorprende i quotati ospiti che vengono doppiati da un jumper di Rattalino (22-11), col primo quarto che si chiude sul punteggio di 26-16.
Faenza prova ad avvicinarsi segnando i primi cinque punti della seconda frazione ma viene subito respinta da un tiro di Luigi Brunetti – dieci punti nel primo tempo – e da un canestro più fallo di Mattia Molteni. Il divario tra le due squadre rimane sostanzialmente invariato per tutto il quarto, con la Rekico che rosicchia qualche punto nel finale (39-33).

La Gimar riparte col quintetto iniziale che tanto bene aveva fatto nel primo quarto ma la Rekico prova a sfidare i tiratori lariani con la zona. In un attimo i faentini arrivano a contatto (41-40), sorpassando con un canestro di Petrucci (46-47). Guidati dallo scatenato Venucci – quindici punti nel secondo tempo, ventitre in totale – i faentini segnano diciannove punti in poco più di cinque minuti di gioco (46-52), costringendo coach Paternoster a fermare la partita. La Rekico non si arresta, toccando per la doppia cifra di vantaggio (50-60) a due minuti dalla fine del terzo quarto.

La Gimar inizia l’ultima frazione con nove punti da recuperare (51-60), ma cinque punti di Silimbani danno il nuovo massimo vantaggio a Faenza (53-65). Nel loro momento migliore gli ospiti iniziano a giocare con supponenza e il Lecco torna lentamente sotto la doppia cifra di svantaggio con una tripla di Teghini e cinque punti di Brunetti (62-68). Coach Paternoster si gioca il tutto per tutto inserendo quattro tiratori col lungo barese e, nel momento critico, si accende Federico Di Prampero – sette punti e un assist negli ultimi tre minuti di gioco! – che riporta la Gimar a un possesso pieno di svantaggio (67-70).
Nell’emozionante finale un errore di Venucci dalla lunetta dà ai lecchesi la possibilità di giocarsi l’ultimo possesso. La tripla della potenziale vittoria di Roberto Marinello si spegne sul ferro, sancendo la sconfitta bluceleste.

[clear-line]

GIMAR LECCO – REKICO FAENZA 73-75
PARZIALI: 26-16, 39-33, 51-60, 73-75
LECCO: Marinello 2, Favalessa n.e, Teghini 15, Galasso n.e, Caceres 3, Molteni 3, Chinellato, Brunetti 14, Cacace 15, Ratti n.e, Rattalino 11, Di Prampero 10. All. Paternoster.
FAENZA: Fumagalli 6, Gay 3, Costanzelli 2, Silimbani 11, Casagrande 10, Venucci 23, Zampa 2, Petrucci 8, Pambianco n.e, Chiappelli 10, Pedrini n.e. Friso.