Calcio Serie C. Per il Lecco arriva l’esame di maturità con la Pergolettese

Tempo di lettura: 2 minuti
Capitan Malgrati, protagonista assoluta della vittoria a Grosseto (credit foto Calcio Lecco 1912)
Capitan Malgrati, protagonista assoluta della vittoria a Grosseto (credit foto Calcio Lecco 1912)

Blucelesti in cerca di continuità dopo le vittorie con Novara e Grosseto

Cauz, Marzorati e Nannini di nuovo a disposizione

LECCO – Esame di maturità ormai in vista per la Calcio Lecco. Dopo le due affermazioni consecutive ottenute contro Novara (1-0 firmato Mangni) e Grosseto (1-2 con reti di Capogna e Malgrati), i blucelesti sono chiamati ad una nuova sfida cruciale contro la Pergolettese, sulla cui panchina è recentemente approdato Luciano De Paola, una vecchia conoscenza all’ombra del Resegone.

Domani – con calcio d’inizio alle ore 15.00 – al “Rigamonti-Ceppi” i ragazzi di D’Agostino si troveranno di fronte un avversario sicuramente ostico. I cremaschi la scorsa domenica sono stati fermi ai box, a causa della sospensione della partita che li avrebbe dovuti vedere opposti alla Juventus Under 23, mentre nell’ultima gara giocata hanno rifilato un poker all’Olbia.

La classifica vede al momento la Pergolettese appena fuori dalla zona playout, ma tenuto conto delle due gare in meno disputate (la seconda contro la Pro Vercelli capolista), i gialloblù potenzialmente potrebbero avere gli stessi punti del Lecco.

Si tratta dunque di un avversario ostico e da prendere con le pinze. Il Lecco dovrà tenere ben a mente la scoppola rimediata in casa, solo poche settimane fa contro il Piacenza, per evitare di perdere altri punti importanti per strada.

Inutile sottolineare quanto sarebbe importante per il Lecco ottenere la terza vittoria consecutiva, sia per potersi mantenere nelle posizioni di vertice della classifica, sia per lanciare un messaggio forte e chiaro a tutte quelle formazioni che puntano ad avere un ruolo da protagoniste in campionato.

Partita maschia

“Mi aspetto una partita tosta e una Pergolettese molto aggressiva. Dovremo essere bravi a farci trovare pronti fin dal primo minuto, sia nell’aggredire alti a livello di squadra che nel vincere i singoli duelli individuali. Sappiamo poco dei nostri avversari dato il recente cambio in panchina; sicuramente non dobbiamo fare l’errore di sottovalutarli” così D’Agostino sulla partita di domani.

Il tecnico si è infine soffermato sui giocatori che torneranno a disposizione dopo i rispettivi infortuni: “Torno ad avere a disposizione Marzorati e Cauz, che sicuramente potranno dare una mano a partita in corso. Anche Nannini é recuperato, mentre per Kaprof e Iocolano ci sarà ancora da aspettare”. La panchina torna dunque ad allungarsi e a dar maggiori alternative al mister.