VENARIA REALE – Numeri impressionanti quelli che ieri, domenica 10 marzo, si sono visti a Venaria Reale dove in occasione della festa del cross, si sono disputati i campionati italiani e di società di corsa campestre.

La squadra della Lombardia

Sabato l’inizio con le staffette

Tutto è iniziato sabato pomeriggio con la disputa del campionato italiano a staffetta sia Assoluto che Master, campionato che ha visto a livello Assoluto la doppia festa in casa Bergamo 1959 Orio Center che prima vince l’Assoluta femminile e successivamente con un finale al cardiopalma anche quella maschile.

Dopo questo primo assaggio, sono le gare della domenica mattina ad attirare l’attenzione del pubblico accorso numeroso sui prati del Parco La Mandria dove Vittorio Emanuele II, primo re d’Italia fece costruire il Castello Della Mandria.

Cross corto

Borgo Castello è stato definito dall’Unesco patrimonio dell’umanità e contesto migliore non poteva esserci per questi campionati che erano un banco di prova importante per la richiesta dei campionati Europei 2021.

Allieve

2700 iscritti alla festa del cross

Numeri impressionanti, ben 2700 iscritti partendo dagli oltre 2000 in gara la domenica per il titolo individuale e per società a cui si sono sommati quelli del sabato impegnati nella staffetta.

Juniores femminile

Mattia Adamoli oro con la Lombardia tra i Cadetti

Prime a partire sono state le categorie Cadette/i con in palio oltre al titolo individuale anche quello per rappresentative e mentre tra le Cadette, Marta Ladiga della Virtus Calco ha gareggiato solo a titolo individuale non essendo nella formazione ufficiale lombarda e classificandosi al 75° posto.

Juniores maschile

Mattia Adamoli (Us Derviese), invece, grazie al 2° posto regionale è un rappresentante dei 5 che hanno portato la Lombardia al successo tra i Cadetti ma quel che più conta è il successo nella classifica combinata (Cadette/i che vede i biancoverdi lombardi a 701 punti contro i 658 del Piemonte e i 646 del Veneto. Mattia Adamoli è autore anche di un’ottima prova individuale grazie al 12° posto ottenuto a 20” dal vincitore, Francesco Ropelato del Trentino.

Mattia Padovani

Irene Arlati 10^ trascina le compagne al bronzo a squadre tra le Allieve

Subito gioie per i lecchesi presenti. Tra le Allieve arriva il gradino più basso del podio grazie al 10° posto individuale di Irene Arlati, al 35° di Laura Renna, al 71° di Marta Crippa, al 78° di Camilla Valsecchi e al 116° di Clara Agostoni.

Andrea Denti

Lo Sportclub Merano vince il titolo con 41 penalità seguito da Bracco Atletica con 61 e alle nostre che ne hanno totalizzati 80. Per l’Atl 42195 in gara individualmente anche Nadia Corti 181^ al traguardo.

Alessia Ippolito

Giovanni Di Dio all’11° posto individuale tra gli Allievi

Erano affidate alla Virtus Calco le aspettative di ben figurare nella classifica a squadre, i brianzoli però non riescono a ripetere il brillante risultato della scorsa stagione quando finirono al 6° posto qualificandosi per questa edizione. Quest’anno purtroppo arriva solamente il 20° posto con 199 punti, ci si deve accontentare quindi dell’ottimo risultato individuale di Giovanni Di Dio che si piazza all’11° posto a soli 17” dal podio, 81° posto per Andrea Plebani, 211° posto per Lorenzo Pepe e 277° posto per Filippo Cogliati.

Andrea Plebani

Elisa Pastorelli 9^ con le compagne, bronzo a squadre tra le Juniores

E dopo il bronzo a squadre tra le Allieve ecco lo stesso metallo tra le Juniores: 29 punti per la Fratellanza Modena, 3 per Area LBM Sport Team e 41 per le nostre.

Andrea Valsecchi

L’azzurrina della corsa in montagna Elisa Pastorelli è in gara contro avversari toste come le trentine Nadia Battocletti, campionessa europea Juniores di cross che vincerà il titolo, e l’argento Angela Mattevi, campionessa europea Juniores di corsa in montagna.

Anna Frigerio

Un parterre qualificato e le nostre ben si difendono a partire dal 9° posto di Elisa Pastorelli seguita al 28° da Nicole Acerboni, al 34° da Francesca Gianola e al 46° da Alessia Ippolito. Individualmente per la Pol Libertas Cernuschese in gara Sara Ghezzi che conclude al 52 posto.

Carlotta Bonacina

10° posto tra gli Juniores e partecipazione assicurata per la prossima stagione

Partono gli Juniores e i nostri fanno gara a metà gruppo procedendo in ottica qualificazione per il 2019. Obiettivo centrato grazie al 10° posto ottenuto con 117 penalità nella classifica vinta da Rodengo Saiano Mico con 42 punti sulla Free Zone argento con 47.

Carmen Piani

Individualmente per i nostri sono arrivati il 57° posto di Marco Aondio, seguito al 64° da Andrea Rota, al 66° da Giovanni Dedivittis e al 78° da Simone Bossetti.

Francesca Gianola

Cross corto e Mattia Padovani veste l’argento

Ci ha provato Mattia Padovani, e dopo le due medaglie agli Assoluti indoor bronzo sui 1500m e argento sui 3000m ha cercato di cambiare metallo ma sulla sua strada ha trovato l’aviere Osama Zoglami che lo precede sul traguardo per 3”5 privandolo ancora una volta della gioia tricolore. Nella gara femminile l’azzurrina di corsa in montagna Anna Frigerio, ex giallo blu passata da quest’anno a difendere i colori della Free Zone, ottiene un ottimo 12° posto.

Francesco Bona

13^ piazza per le Assolute nel cross lungo e pass staccato per il 2019

Ilaria Dal Magro col 38° posto individuale è la miglior giallo blu al traguardo, al 56° Carlotta Bonacina, al 97° Francesca Colombo e al 163° Carmen Piani. La squadra stacca il pass per la prossima stagione grazie al 13° posto.

Giovanni Di Dio

Niente da fare per gli Assoluti

Formazione rimaneggiata alla vigilia con la rinuncia di Mattia Gaffuri per problemi fisici. Mattia Sottocornola, uomo di punta, abbandona la gara nel corso del 2° dei 5 giri, così al traguardo il migliore è Michele Azzoni col 178° posto seguito al 215° e 216° da Andrea Denti e Manuel Tagliaferri con Andrea Valsecchi a concludere al 305°.

Elisa Pastorelli

53^ la squadra appesantita dai 520 punti, classifica vinta anche quest’anno dagli emiliani dell’Atl Casone Noceto, formazione dove milita il finanziere di Brivio Ahmed El Mazoury 11° al traguardo. In gara con i colori dell’Aeronautica Militare anche Francesco Bona lecchese per matrimonio che si piazza al 21° posto.

Irene Arlati

Ancora soddisfazioni in casa Atl Lecco Colombo Costruzioni

Arriva in chiusura di manifestazione la ciliegina su una torta già abbondantemente guarnita. La classifica combinata che vede la somma dei punteggi delle tre categorie in gara, vede le giallo blu al 2° posto con 224 punti precedute di soli 4 punti dalla Bracco Atletica che ne ha totalizzati 228 e davanti alla Fratellanza 1874 che di punti ne totalizza 216.