Scherma. Brunati, bella prova in Coppa del Mondo

Tempo di lettura: 1 minuto
Sofia Brunati, il maestro Mirko Buenza e Sofia Della Vedova

Passato il girone, fuori al primo turno.

Troppo forte la polacca Drozdz (6-15).

VARSAVIA – Nella gara di Coppa del Mondo di sciabola, svoltasi ieri a Varsavia, l’atleta del Circolo della Scherma di Lecco Sofia Brunati si è fatta valere, disputando un discreto girone eliminatorio e arrivando alla fase a eliminazione diretta.

Il gruppo azzurro al via vede quattro sciabolatrici. Oltre a Brunati – 25° nella classifica iniziale – ci sono anche la valtellinese Sofia Della Vedova, Loredana Trigilia e Andrea Mogos, con le ultime due inserite in fondo alla top ten.

Nonostante i sei gironi di qualificazione – trentasei atlete presenti! – Sofia Brunati viene inserita in un raggruppamento “di ferro”, con ben tre atlete nelle prime tredici della classifica, compresa la numero uno ucraina Natalia Morkvych. Brunati batte nettamente la canadese Morell (12°) lasciandola al palo (5-0), e questo le permette di chiudere con un differenziale di -6, nonostante abbia vinto uno solo dei quattro assalti disputati.

Passato il girone come terza classificata – ventiduesima assoluta – Sofia Brunati si è trovata subito ad affrontare la polazza Kinga Drozdz, perdendo col punteggio di 6-15, chiudendo al 23° posto assoluto.

La migliore atleta azzurra è stata Andrea Mogos, che ha chiuso il suo torneo al settimo posto. Nova Loredana Trigilia, trentunesima Sofia Della Vedova, migliore delle atlete che hanno chiuso con zero vittorie con un differenziale di -16.