Scherma. Brunati, ottimo torneo di sciabola. Spreafico al palo.

Tempo di lettura: 1 minuto
Sofia Brunati e il Maestro Mirko Buenza

Sofia passa le qualificazioni e chiude al diciannovesimo posto.

Matilde fermata ai gironi, quattro sconfitte per lei.

PISA –Nella seconda giornata della tappa di Coppa del Mondo di scherma paralimpica in corso di svolgimento a Pisa, Sofia Brunati mostra i progressi fatti negli ultimi mesi, ottenendo la qualificazione alla fase a eliminazione diretta.

Nel torneo di sciabola (cat. A) Brunati disputa un ottimo girone eliminatorio, con due vittorie e tre sconfitte, perdendo un paio di assalti per inesperienza. Passata alla fase a eliminazione diretta, cede 12-15 alla polacca Burdon, chiudendo il torneo al 19° posto, seconda delle italiane in gara dietro Andrea Mogos (13°).

In gara (cat. B) c’era anche Matilde Spreafico. L’oggionese ha perso tutti e quattro gli assalti, non riuscendo a qualificarsi per la fase a eliminazione diretta e chiudendo al 20° posto assoluto. Meglio di lei ha fatto l’altra italiana Rossana Pasquino (11°).

Sono contento di quello che abbiamo fatto in pedana oggi – dichiara il Maestro Mirko Buenza – purtroppo le ragazze non disputano molte gare di Coppa del Mondo e quindi si ritrovano sempre con ranking bassi e gironi molto competitivi. Vorrei comunque sottolineare la prova di Sofia che, a tratti, ha espresso una scherma bellissima. Col duro lavoro fatto in palestra il divario tra le migliori al mondo si sta progressivamente assottigliando.”