Occhi puntati su Davide Cazzaniga negli Assoluti Italiani

Criterium Cuccioli, Campionati Italiani Children, Campionati Italiani Aspiranti e Campionati Italiani Assoluti in 19 ai cancelletti di partenza

LECCO – Sci Club Lecco pronto per il rush finale di stagione con 19 atleti che nei prossimi giorni saranno impegnati tra Criterium CuccioliCampionati Italiani ChildrenCampionati Italiani Aspiranti e Campionati Italiani Assoluti.

Partendo dai più piccoli, dal 6 aprile al Sestriere (TO) si svolgerà il Criterium Cuccioli 2019, al quale prenderanno parte quattro giovani alfieri dello Sci Club Lecco: Matteo PasculliAlessandro Selis entrambi classe 2008 e Riccardo De Monaco e Giosuè Galbiati classe 2007.

Serentino (BZ), dal 24 al 29 marzo, si svolgeranno i Campionati Italiani Children di sci alpino ai quali prenderanno parte per la categoria Allievi: Mattia Zanni (2004) e Eleonora Pizzi (2004), mentre per la categoria Ragazzi scenderanno in pista (tutti classe 2005) Simone SantoroNico PicechLuca Ruffinoni e Sofia Parravicini.  Tre le gare che dovranno disputare: Slalom, Gigante e Super G.

Quindi a Cortina d’Ampezzo, dal 19 al 24 marzo, si svolgeranno i Campionati Italiani Assoluti. Una sei giorni di eventi con sette gare totali di cui 5 maschili e 2 femminili. Valige in mano per Davide Cazzaniga fresco di podio nella Discesa Libera di Coppa Europa a Sella Nevea dove è arrivato secondo, risultato che gli ha permesso di arrivare 3° nella classifica generale di disciplina assicurandosi così un posto fisso ai Mondiali della prossima stagione. Con lui in pista ci saranno anche Nicolò Molteni, Aiace Smaldore, Andrea Stievano, Martina Nobis che saranno impegnati nel Super G e nella Discesa Libera, mentre Petra Smaldore si presenterà al cancelletto di partenza dello Slalom Gigante e del Super G.

Infine, ma non da ultimo, per quanto concerne i Campionati Italiani Aspiranti, che si svolgeranno dal 25 al 30 marzo sulla nuova pista “La Volata” del Passo San Pellegrino, in pista scenderanno Jacopo RizziAiace Smaldore, Diana Camozzini e Vittoria Fusoni.