Vittorie interne per Vercurago e Mandello

Incredibile Pescate, perde dopo due supplementari

MANDELLO – Vittoria senza troppi patemi per la Tecnoadda Mandello contro i ragazzini di Alto Sebino. La squadra di coach Pozzi mette le marce basse nel primo tempo e poi dà il colpo di grazia nel secondo.

Il primo quarto Mandello non sembra voler spingere particolarmente e anche nel secondo la musica non cambia. La formazione lacustre è piuttosto distratta a rimbalzo – dieci rimbalzi offensivi concessi nel primo tempo –  ma va comunque a riposo con quindici punti di vantaggio (36-21).
Sulla ripresa, poco da dire: Mandello gestisce il vantaggio accumulato nel terzo quarto e sprinta nell’ultima frazione, vincendo con quasi trenta punti di scarto (75-46).

Questa è stata una partita tranquilla che abbiamo gestito senza sussulti – dichiara coach Marco Pozzi – dopo un primo tempo in cui abbiamo concesso un po’ troppo, nel secondo non abbiamo avuto reali problemi a chiudere il match.”

TECNOADDA MANDELLO- ALTO SEBINO 75-46
PARZIALI:17-14, 36-21, 54-33, 75-46
MANDELLO: Tavola 13, Paduano 8, Balatti 3, Radaelli 14, Melzi 4, Niang 4, Crippa 12, De Gregorio 2, Anghileri 5, Marchesi 2, zucchi 6, Marrazzo 2. All. Pozzi
ALTO SEBINO: Cremaschi G, Martinelli 9, Patroni, Canobbio, Faustini, Damiolini, Skrbic 3, Picen 6, Villa 7, Oprandi 7, Arrigoni, Cremaschi M 14. All. Polesinanti


VERCURAGO – Importantissima vittoria per la Medinmove Vercurago. La formazione lecchese respinge l’assalto del Basket Verdello, guadagnando due punti fondamentali per la classifica.

Coach Monti ritrova Marco Lomasto e Francesco Colombo, ma il protagonista della serata sarà il giovanissimo Stefano Combi, un 2002 che sta facendo onde anche con l’U18 di coach Giovanni Crippa.
Dopo aver chiuso il primo tempo avanti di nove lunghezze (40-31), la truppa coguara rientra in campo incerta nella ripresa. Una paziente Verdello, guidata dalle triple di Gualandris, rientra in partita e sorpassa, chiudendo il terzo quarto avanti di due punti (49-51).
Nell’ultima frazione sono stati tre canestri da tre punti del giovanissimo Combi a salvare i coguari: la tripla della staffa (64-57) e la stoppata nell’azione seguente sul bomber avversario hanno indirizzato la partita verso il 67-59 finale.

“Grande prova dei miei ragazzi contro un avversario tosto ed esperto: la settimana è stata molto proficua e con allenamenti intensi, in campo si è notata la voglia di trovare quasi sempre la miglior soluzione di squadra. Ora ci concentreremo nel preparare al meglio la prossima decisiva battaglia casalinga contro Pescate” ha dichiarato coach Michele Monti a fine gara.

MEDINMOVE VERCURAGO – BASKET VERDELLO 67-59
PARZIALI:17-16, 40-31, 49-51, 67-59
VERCURAGO: Ratti 3; Combi 20; Colosimo 16, Marchesi 5; Lomasto 6; Colombo; Todeschini; Allevi 17; Molgora; Comi n.e.; Cianci n.e.; Bianchi n.e. All. Monti
VERDELLOM. Brambilla, Ravanelli 7, Quartana 3, Pezzotta, Gualandris 26, Boschi, Milanesi 14, Corna 4, Rota Graziosi, Verzeroli 5. All. Cornolti


CESANA BRIANZA – L’Autovittani Pescate lascia due punti fondamentali al bergamaschi di Caravaggio, e lo fa dopo un’autentica maratona cestistica, con addirittura due tempi supplementari.

L’inizio di gara è buono per i pescatesi, che chiudono il primo tempo sopra di sette lunghezze (52-45) nonostante l’ingenuità commessa da Lorenzo Monte a pochi istanti dal riposo lungo.
Pescate mantiene la testa della partita anche nel terzo quarto, ma subisce la rimonta degli ospiti nell’ultima frazione. A cinque secondi dalla fine Riccardo Rotta segna il novanta pari, con Caravaggio che non converte il tiro del successo.
Il primo supplementare è ancora combattuto, ma stavolta è Pescate a sprecare l’occasione di vincere e gli ospiti segnano, ma solamente a tempo scaduto (99-99).
Nel secondo over time i ragazzi di coach Luca Lorenzon non ne hanno più e Caravaggio fugge via, vincendo col punteggio di 104-114.

Sono amareggiato, avremmo potuto gestire meglio molte situazioni. In una partita così tirata le palle perse e le basse percentuali ai liberi ci sono costate carissime” dichiara l’allenatore brianzolo.

AUTOVITTANI PESCATE – BASKET CARAVAGGIO 104-114 d.2.t.s.
PARZIALI:21-19, 52-45, 65-63, 90-90, 99-99, 104-114.
PESCATE: Mazzieri 4, Butta 1, Monte 19, Puglisi 8, Mencarelli 9, Gatti 17, Rotta 18, Nasatti 8, Galli 4, Longhi 11, Ghislanzoni 2, Maver 3. All. Lorenzon
CARAVAGGIO: Coita, Turco 19, Castagna, Mandelli 14, Verri 26, Coti Zelati, Soliveri 6, Manzoni 3, Ciani 21, Legramandi 6, Ghirlandi 19, Badoni. All. Colombo.