Mandello. “Vorremmo riaprire San Lorenzo per il 19 giugno”

Tempo di lettura: 2 minuti

Incendio_San-Lorenzo_MandelloMANDELLO – “I lavori all’esterno della chiesa sono già iniziati. In particolare si sta provvedendo alla realizzazione di una copertura provvisoria del tetto distrutto dalle fiamme, mentre all’interno dell’edificio non è ancora possibile intervenire perché siamo in attesa della Soprintendenza e fin tanto che non ci sarà il benestare di questo organo periferico del ministero, che auspichiamo possa arrivare al più presto, non si potrà mettere mano ai lavori”.

L’arciprete don Donato Giacomelli ha sintetizzato così, a conclusione della messa festiva celebrata domenica 22 maggio nel santuario della Madonna del fiume, la situazione della chiesa di San Lorenzo dopo l’incendio dello scorso 14 maggio.

Ha peraltro anche dato un’altra notizia, forse la più attesa dai fedeli. “Contiamo comunque di riaprire la nostra chiesa – ha detto l’arciprete – in concomitanza con la celebrazione della prima messa di Angelo, che l’11 giugno sarà ordinato sacerdote in Cattedrale a Como”.

L’appuntamento con la prima messa di Angelo Innocenti, che sta appunto svolgendo il proprio servizio diaconale presso la parrocchia mandellese di San Lorenzo, è già fissato per domenica 19 giugno.

“Speriamo davvero di farcela per quella data – ha ripetuto don Donato – e che la chiesa possa tornare a essere agibile per quella significativa ricorrenza”.

Advertisement