Strage di Erba. Calunniò Rosa e Olindo, Azouz Marzouk indagato

    Tempo di lettura: 1 minuto
    Azouz Marzouk (foto tratta da Facebook)

    Azouz Marzouk indagato per calunnia dalla Procura di Milano

    Secondo il pm ‘accusò ingiustamente Rosa e Olindo di aver confessato il falso”

    ERBA – Accusato di aver accusato ingiustamente Rosa e Olindo di aver confessato il falso. Per questo motivo Azouz Marzouk, marito e padre di due delle quattro vittime della Strage di Erba, è indagato dalla Procura di Milano.

    L’uomo come noto aveva richiesto la revisione della sentenza di condanna nei confronti di Rosa Bazzi e Olindo Romano, mettendo di fatto in dubbio la loro colpevolezza. L’istanza era però stata dichiarata inammissibile dalla procura milanese.

    Per il pm Azouz avrebbe così avrebbe “incolpato ingiustamente” Olindo e Rosa del reato di “autocalunnia (art.369 cp) pur sapendoli innocenti, avendo egli stessi ammesso la loro responsabilità in ordine ai fatti di omicidio ai danni di quattro vittime con dichiarazioni rese in sede di interrogatorio in data 10 gennaio 2017 dinanzi al pubblico ministero della Procura della Repubblica di Como”. L’uomo è indagato per calunnia.