Leggermente: si parte! Nel weekend i primi appuntamenti del festival

Tempo di lettura: 5 minuti

Sabato si apre il Leggermente, incontro con gli autori Alessandro Robecchi ed Elena Stanchelli

Domenica si parla della guerra con il politologo Parsi e lunedì arrivano don Marco Crippa e il sociologo Carlo Bonomi

 

LECCO – Dopo il grande successo di pubblico registrato dall’anteprima di venerdì scorso con Benedetta Tobagi e il suo libro “La Resistenza delle donne” (evento organizzato insieme al Gruppo Terziario Donna di Confcommercio Lecco), prende ufficialmente il via nel week-end la quattordicesima edizione di Leggermente, la manifestazione di promozione della lettura organizzata da Assocultura Confcommercio Lecco.

Si parte sabato 18 marzo con due incontri, entrambi presso la sala conferenze di Palazzo del Commercio (ex Palazzo Falck) a Lecco. Alle ore 18 spazio ad Alessandro Robecchi che presenterà “Una piccola questione di cuori” (Sellerio), nuovo romanzo della serie di Carlo Monterossi: con la sua prosa rapida e precisa, Robecchi trascina i suoi lettori dentro Milano, la grande protagonista delle sue storie. A volte amabile, a volte odiosa, città di grattacieli e periferie decorose, di “ceto medio che scivola in basso” e di chi “si ammazza di lavoro”: la Milano Nera dello Scerbanenco del nostro tempo.

Alle ore 21 invece sarà la volta di Elena Stancanelli e del suo libro “Il tuffatore” (La Nave di Teseo), finalista al Premio Campiello 2022, che racconta la parabola di Raul Gardini. Al centro la vicenda dell’imprenditore, partito da Ravenna per conquistare il mondo, che entra nella vita e nei ricordi della scrittrice e che si muove sullo sfondo di una provincia romagnola tra fantasmi felliniani, miti eroici, ascese improvvise e cadute rovinose. Un romanzo di una generazione scomparsa, fatta di uomini sconfitti dalla storia, fieri del loro coraggio, arroganti, pronti a rischiare fino all’azzardo.

Domenica 19 marzo grande attesa per l’arrivo a Lecco del professor Vittorio Emanuele Parsi, che alle ore 18 sarà ospite presso la sala conferenze di Confcommercio Lecco (e non alla Libreria Libraccio come precedentemente segnalato, ndr). Al centro dell’incontro il libro “Il posto della guerra e il costo della libertà” (Bompiani). Il politologo, saggista e accademico italiano riflette sulla guerra, ricomparsa dopo ottant’anni nel Vecchio Continente. L’aggressione che Vladimir Putin ha scatenato contro l’Ucraina il 24 febbraio 2022 ha rotto decenni di pace e ha fatto sì che l’Europa tornasse a essere ciò che per secoli era sempre stata: “il posto della guerra”. Come è potuto accadere uno scempio simile proprio nella “civile Europa”? La risposta a questa domanda passa per la consapevolezza che la possibilità di escludere la guerra come prospettiva deriva proprio dalla credibilità e dalla sopravvivenza di quell’ordine liberale che la guerra di Putin ha messo sotto attacco: l’invasione russa dell’Ucraina non è infatti solo una dichiarazione di ostilità mortale nei confronti di quel paese, ma è anche un’esplicita aggressione all’Occidente democratico e ai principi e alle regole su cui si fonda.

 

Lunedì 20 marzo

Due gli appuntamenti da segnalare in calendario lunedì 20 marzo, entrambi promossi dal Comitato Scientifico di Leggermente per andare a sviscerare il tema scelto per la quattordicesima edizione, ovvero “L’altro da me. Rileggere le relazioni”. Alle ore 18, ancora presso la sala conferenze di piazza Garibaldi 4, don Marco Crippa – sacerdote della Diocesi di Milano, ordinato nel 1999 e dal 2017 parroco a Monticello – interverrà sul tema “L’uomo contemporaneo nella relazione con la trascendenza. Quale etica della responsabilità?”.

Alle ore 21, sempre nella sede di Confcommercio Lecco, sarà il sociologo Aldo Bonomi – fondatore e direttore del consorzio Aaster, editorialista per diverse testate tra cui in primis Il Sole 24 Ore, studioso e conoscitore delle trasformazioni della composizione sociale nei contesti urbani ed extra urbani, con particolare riferimento al mutamento del rapporto tra smart city e smart land, ai processi migratori, ai fenomeni di vulnerabilità e marginalità sociale – a parlare di “L’identità sta nel soggetto o nella relazione?”.

 

I partner di Leggermente

Leggermente è organizzata da Confcommercio Lecco e Assocultura Confcommercio Lecco con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dell’Istruzione, della Regione Lombardia e del Comune di Lecco, con il contributo della Camera di Commercio di Lecco-Como e dell’Amministrazione Provinciale di Lecco. A coordinare la programmazione è il Comitato Scientifico di Leggermente (composto da Maurizio Bertoli, Rossana Castelnuovo, Alma Gattinoni, Angela Lamberti, Giorgio Marchini, Anna Maria Mezzera, Eugenio Milani, Manuela Nicolini, Nicola Papavero, Silvia Ponzoni, Giovanna Ravasi, Simona Sanna, Paola Schiesaro). Contribuiscono alla realizzazione del festival Acinque (main sponsor), Novatex, Iperal, Silea e Cartiera dell’Adda. Tra i partner presenti in questa edizione ci sono La Nostra Famiglia, Lecconotizie-Gruppo Salca, Gruppo Terziario Donna Confcommercio Lecco, Teatro Invito, l’Associazione Libringiro, Politecnico di Milano-Polo di Lecco, Sistema Bibliotecario Lecchese, Univerlecco, Il Filo Teatro, Lo Stato dell’Arte, Avpl, Libera, Galleria Melesi, Bonaiti e Teka Edizioni, mentre gli sponsor tecnici sono Proteina Creativa e Scintilla. Media partner: Provincia di Lecco.

Informazioni e programma

Per conoscere il programma completo e gli aggiornamenti è sempre possibile consultare il sito www.leggermente.com.

 

Advertisement