Olginate. Il cinema Jolly lancia un sondaggio per migliorare l’offerta culturale

Tempo di lettura: 1 minuto

La sala della parrocchia di Olginate affronta la fase 2

“Vogliamo orientare al meglio alcune scelte in vista della riapertura”

OLGINATE – Come noto il cinema Jolly è chiuso dall’ormai lontano 23 febbraio. “Tutti noi abbiamo sperato che si trattasse di uno stop forzato breve ma così non è stato. In tutte queste settimane abbiamo fatto squadra con tante altre realtà cinematografiche della Diocesi di Milano aderenti all’Associazione Cattolica Esercenti Cinema (ACEC), per discutere insieme sul futuro delle sale della comunità alla luce dell’attuale situazione epidemiologica”.

Ora anche il cinema Jolly deve affrontare la Fase 2, quella della riapertura e della convivenza col virus. Una sorta di “secondo tempo” nel quale non resterà certo a guardare passivo l’evolversi degli eventi.

“La stagione 2019/2020 si può ormai considerare chiusa ma lo staff creativo è già al lavoro per offrire al pubblico sempre più numeroso una proposta di qualità e alcune importanti novità. Proprio in quest’ottica quindi è stato diffuso in queste ore un sondaggio online aperto a tutto il territorio olginatese e lecchese al fine di orientare meglio alcune scelte in vista della riapertura e della pianificazione futura”.

Anche con questa iniziativa, inedita, il cinema Jolly di Olginate dimostra di essere sempre operativo e sempre più al centro della vita culturale e sociale del territorio. Questo il link per partecipare al sondaggio: https://bit.ly/questionarioJolly