Pasqua con la pioggia ma i musei civici sono aperti: le proposte

Tempo di lettura: 4 minuti
palazzo paure musei lecchesi

Un’idea per sfruttare i giorni di festa, nonostante il brutto tempo

Da Palazzo Paure a Villa Manzoni, ecco cosa vedere

LECCO – La pioggia costringe i lecchesi a rinunciare alla gita di Pasqua e Pasquetta ma può essere occasione per visitare i musei civici cittadini: cinque siti e altrettante offerte che spaziano dall’arte e fotografia, all’alpinismo, alla storia naturale ed archeologica del territorio.

“I musei di Lecco saranno aperti sia a Pasqua che a Pasquetta per offrire non solo ai lecchesi, ma anche ai tanti turisti che vivono la nostra città, un’esperienza culturale significativa – il commento dell’assessore alla Cultura Simona Piazza – un’iniziativa voluta già da diversi anni dal Comune per promuovere il turismo culturale accanto a quello più specificatamente ‘outdoor’ che caratterizza il nostro territorio”.

Ecco allora un’idea per trascorrere questi piovosi giorni di festa all’insegna della cultura, nella propria città:

Palazzo Paure

In Piazza XX Settembre, a Palazzo Paure, è possibile visitare al primo piano la mostra Informale. La Pittura Italiana degli anni Cinquanta. La mostra, curata da Simona Bartolena, prodotta e realizzata da ViDi cultural, in collaborazione con il Comune di Lecco e il Sistema Museale Urbano Lecchese, travel partner Trenord, presenta più di 60 opere di artisti quali Afro, Tancredi, Chighine, Fontana, Moreni, Burri, Morlotti e molti altri la cui cifra espressiva ruota attorno al segno, alla materia, al colore, al gesto.

Al secondo si trova invece la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea, di recente trasferimento da Villa Manzoni. Lo spazio espositivo è riservato ai dipinti pervenuti al Comune di Lecco tramite donazioni e acquisizioni. Nelle sale sono esposte opere dei più importanti artisti locali come Sottocornola, Vitali, Secomandi, Stefanoni, Chiappori, Gasparini, e altre donate al museo da alcuni tra i maggiori artisti italiani ottocenteschi e contemporanei, tra cui D’Azeglio, Castellani, Baj, Scanavino, Cavaliere, Rotella, Pomodoro. Completa il percorso espositivo una selezione di capolavori dei grandi fotografi italiani del Secondo dopoguerra (Mulas, Lucas, Galimberti, Erba).

Al terzo piano infine l’Osservatorio Alpinistico Lecchese, che racchiude la storia dell’alpinismo locale tramite manufatti storici e un percorso multimediale.

Orario di apertura 10-18
Info e biglietti


La Torre Viscontea

Torre Viscontea

Sempre in Piazza XX Settembre la Torre Viscontea ospita in questi giorni la mostra ‘Per strada: fotografie di Gian Maria Zapelli’  curata da Rete Radié Resch visitabile fino al 7 aprile. Quaranta fotografie, scattate in venti cittadine del mondo, che raccontano dove nella strada vi è un’economia dell’esiguo reso abbastanza da sopravvivere, dove il marciapiede si fa spazio esistenziale.

Orario di apertura 10-18
Ingresso gratuito


Palazzo Belgiojoso

Palazzo Belgiojoso, a Castello, ospita il Museo di Storia Naturale, il Museo Storico e il Museo Archeologico, tre interessanti percorsi adatti anche ai più piccoli che consentiranno di esplorare e conoscere la storia economica, sociale e ambientale del Lecchese, dal Paleolitico all’Età Contemporanea.

Orario di apertura 10-18
Ingresso gratuito


Villa Manzoni LeccoVilla Manzoni

A Villa Manzoni è possibile visitare il Museo Manzoniano, occasione per conoscere la figura di Alessandro Manzoni e il processo di scrittura di un capolavoro ancora attuale, ‘I Promessi Sposi’.

Orario di apertura 10-18
Info e biglietti


polo archivistico via previatiPolo Archivistico

La Sezione Separata d’Archivio, che dal 2021 è collocata nel Campus universitario del Politecnico di Lecco, in uno spazio nuovissimo, all’avanguardia dal punto di vista conservativo e della fruizione dei fondi per la ricerca e la didattica.

La Sezione è costituita Archivi politico-amministrativi, Archivi di famiglia o di singole personalità, tra cui il Fondo manoscritti autografi (inclusi quelli di Alessandro Manzoni); Archivi d’impresa e di associazioni economiche (di importanza nazionale gli Archivi Badoni – Tecnico e Familiare), Fondi Storici (Gridario d’epoca moderna, Carteggi dal periodo napoleonico alla Seconda guerra mondiale), l’Archivio storico dei Musei Civici di Lecco.

La Sezione Separata d’Archivio è aperta alla consultazione degli studiosi previo appuntamento.

Advertisement