Teatro sotto le stelle: “Riportiamo gli spettacoli dal vivo al centro della socialità”

Tempo di lettura: 2 minuti
Teatro sotto le stelle
Da sinistra, Marcello Butti, Valeria Bianco (Fita Lecco), Elisabetta Sala (Fita Lombardia), Ilaria Rocco e Angelo Garavelli

Presentato il concorso regionale di teatro che coinvolgerà Valmadrera, Civate e Malgrate

Fita Lombardia e Fita Lecco propongono per luglio un ricco calendario di spettacoli gratuiti all’aperto

VALMADRERA – “Dopo mesi difficili vogliamo riportare gli spettacoli dal vivo al centro della socialità di tutti i giorni”. Elisabetta Sala, presidente Federazione Italiana Teatro Amatori Lombardia (Fita), è davvero entusiasta nel presentare il concorso regionale “Teatro sotto le stelle – Questa sera si recita all’aperto” in programma dal 10 al 24 luglio nelle tre location di Valmadrera (centro Fatebenefratelli), Civate (piazza Antichi Padri) e Malgrate (palazzo Agudio).

Giovedì pomeriggio, in comune a Valmadrera, si è svolta la conferenza stampa per presentare l’evento organizzato quando la Lombardia era in zona arancione e si apprestava a entrare in zona rossa: “Ci abbiamo creduto – ha proseguito Sala – e per questo ringrazio le amministrazioni di Valmadrera, Civate e Malgrate. Abbiamo voluto organizzare un progetto che, in questo momento di ripartenza, possa anche lanciare e far conoscere il nostro territorio”.

Il festival-concorso vedrà salire sul palco compagnie 14 da tutta la Lombardia selezionate tra le 20 che hanno chiesto di poter partecipare. Quindi sono in programma 14 spettacoli che abbracceranno tutti i generi dal teatro di figura, al musical, alla prosa classica. Con le amministrazioni, poi, sono stati organizzati anche 5 spettacoli dedicate alle famiglie.

La rassegna si chiuderà con il gran galà del 24 luglio a Valmadrera a cui parteciperanno nomi di caratura nazionale. Durante la serata verranno assegnati i premi per il “miglior spettacolo” e il premio “beniamino del pubblico” (quest’ultimo appunto, appunto, frutto del voto del pubblico che a ogni serata sarà chiamato a esprimere un giudizio).

“Siamo felici di questa iniziativa che si realizza grazie all’intraprendenza di Elisabetta Sala – ha detto Marcello Butti, assessore alla cultura del comune di Valmadrera -. Un’idea che sembrava una mezza utopia ma che anche con il coinvolgimento di Civate e Malgrate ha preso corpo.”

“E’ bello ed emozionante pensare di poter ripartire tutti assieme – ha detto Ilaria Rocco, assessore alla Cultura del Comune di Civate -. Speriamo che questa sia una bella occasione per dare la possibilità alla gente di ricominciare a stare insieme”.

“Per noi questo rappresenta un punto di partenza di una collaborazione con i comuni di Valmadrera e Civate che puntiamo a sviluppare anche in altri ambiti – ha detto Angelo Garavelli, assessore alla Cultura del Comune di Malgrate -. Quando c’è la volontà e ci si mette assieme non c’è nessun muro che può dividerci”.

IL CARTELLONE DEGLI SPETTACOLI

 

Advertisement