Calolziocorte. Altreforme vince l’Archiproducts Design Awards 2022

Tempo di lettura: 2 minuti
Valentina Fontana, founder e direttrice di Altreforme e vice presidente di Fontana Group
Valentina Fontana, founder e direttrice di Altreforme e vice presidente di Fontana Group

Il prestigioso premio è stato ottenuto nella categoria sostenibilità

Premiato il separè Otto, progettato da Doriana e Massimiliano Fuksas con l’obiettivo di dare vita ad un nobile progetto di riuso

CALOLZIOCORTE – Gli Archiproducts Design Awards, inaugurati nel 2016, sono giunti alla loro settima edizione. Ieri sera, presso il Padiglione Visconti di Milano, si è tenuta l’attesa premiazione. I vincitori sono stati selezionati tra oltre 700 candidature da una giuria composta da 40 tra i nomi più influenti del mondo dell’architettura, del Design e dell’Arte a livello globale.

Altreforme era in nomination con Otto, primo progetto del brand nato interamente da un
approccio di upcycling, disegnato da Doriana e Massimiliano Fuksas. Altreforme ha vinto l’Archiproducts Design Awards 2022 per la categoria Sostenibilità, premio che celebra le eccellenze mondiali del design che si sono contraddistinte in ambito di creatività e attenzione all’ambiente.

Altreforme, con Fontana Group, realizza da più di tre anni il suo Bilancio Sociale, adottando una filosofia green con prodotti al 100% riciclabili ed eco-compatibili, che nascono da processi produttivi non inquinanti. Otto è il primo prodotto di Altreforme nato interamente da un progetto di economia circolare: è stato ricavato infatti da lamiere di alluminio che, a causa della chiusura aziendale imposta dalla pandemia nel 2020, non rispettavano più i requisiti di deformabilità necessari per la produzione delle scocche in ambito automotive. Dovendo essere scartate dalla casa madre, queste lamiere sono state recuperate da Altreforme e destinate a nuova vita. Grazie a Doriana e Massimiliano Fuksas è nato il separè Otto, un foglio di alluminio traforato che appare in movimento, sempre diverso: una decorazione cinetica, espressione di libertà.

“La geometria non è statica – hanno detto Doriana e Massimiliano Fuksas -. Si muove, si espande, evolve. Alla fine si trasforma. Pulsa vitalità. Il paravento Otto non è un sistema per nascondere, ma per osservare il mondo.”

“Siamo orgogliosi di aver vinto questo prestigioso premio con il separè Otto, progettato da Doriana e Massimiliano Fuksas con l’obiettivo di dare vita ad un nobile progetto di riuso, che consente di creare un forte legame tra la bellezza e funzionalità del design contemporaneo ed un approccio di sempre maggior attenzione all’ambiente e alla sostenibilità” afferma Valentina Fontana, founder e direttrice di Altreforme e vice presidente di Fontana Group.

Advertisement