A Lariofiere torna Agrinatura: tutto pronto per la 23^ edizione

Tempo di lettura: 4 minuti

La kermesse si aprirà domenica 28 aprile, fino al 1° maggio

170 espositori attesi, ricchissimo il programma di eventi ed iniziative

ERBA – Agricoltura, natura e ambiente: questi i tre temi di Agrinatura, l’oramai tradizionale appuntamento fieristico in programma a Lariofiere nato con l’obiettivo di valorizzare la filiera agricola, forestale, zootecnica, florovivaistica, ma anche la promozione del turismo rurale e del patrimonio naturalistico ambientale.

L’edizione numero 23 si aprirà domenica 28 aprile e proseguirà fino a mercoledì 1 maggio: 170 gli espositori attesi provenienti da ben 14 regioni italiane e circa 100 tipologie di produzioni agricole da tutto il paese.

Fabio Dadati

“Una mostra sempre molto attesa – il commento del presidente di Lariofiere Fabio Dadati alla conferenza stampa di presentazione venerdì mattina – Agrinatura è espressione della valorizzazione della sfera rurale territoriale, vista come motore aggregante delle comunità che si ritrovano intorno ai temi dello sviluppo sostenibile, di un turismo green, della salvaguardia della natura e delle tradizioni, ma sempre con una grande attenzione ad intercettare le novità e le tendenze. Con questa iniziativa vogliamo fare emergere le potenzialità legate alla promozione territoriale ed al turismo, con una particolare attenzione al tema della sostenibilità da cui non possiamo più prescindere – ha continuato Dadati – Agrinatura favorisce anche l’unione dei territori per condividere esperienze economiche, sociali e promuovere azioni di crescita e sviluppo comunitari. La mentalità della condivisione conduce a positive contaminazioni tra le diverse storie ed esperienze territoriali”.

Ricco di eventi il calendario della 23^ edizione: dai seminari alle proposte laboratoriali, dalla conoscenza delle molteplici produzioni agricole alla cura dell’orto per passare agli interventi sulla gestione del territorio, ai laboratori didattici, alla degustazione di vini e dei prodotti tipici e di nicchia dell’agricoltura dei singoli territori. Tante poi le attività per i bambini: orto sensoriale, semina della biodiversità, alla scoperta degli alveari, le tecniche di grooming nella pulizia e del rispetto del rapporto uomo animale.

I convegni sullo sport e terapie integrate per la salute, i workshop tecnici per gli operatori sulla gestione del Fiume Lambro e sulla biodiversità delle riserve completeranno l’offerta di Agrinatura 2024.

Alla presentazione erano presenti anche il presidente del Parco Valle Lambro Marco Ciceri, il direttore di Coldiretti Varese Rodolfo Mazzucotelli, Silvio Maspero di Confagricoltori Como-Lecco, Paolo Botta del Consorzio Laghi Lombardi e Donato Campolieti Direttore di CIA Alta Lombardia.

Marco Ciceri

“Agrinatura – ha detto il presidente Ciceri – è un importante momento di incontro, confronto e condivisione di esperienze a tutela della biodiversità, per la valorizzazione del territorio e delle sue eccellenze naturalistiche. Come ente parco siamo presenti da tempo e da 3 anni siamo ancora più protagonisti, impegnati con il nostro personale, esperti e volontari per proporre ai visitatori quattro giornate intense e coinvolgenti”.

Donato Campolieti

“Siamo felici di tornare a Agrinatura – il commento di Campolieti – manifestazioni come queste sono importantissime per ribadire che il territorio è un bene comune e sensibilizzare consumatori e turisti su questi temi, legati non solo all’alimentazione ma anche alla biodiversità e all’ambiente”.

Rodolfo Mazzucotelli

Maspero di Confagricoltura ha ricordato le recenti proteste degli agricoltori: “Con queste mobilitazioni la categoria ha espresso un profondo disagio” mentre Mazzucotelli di Coldiretti ha rimarcato l’importanza di sensibilizzare le giovani generazioni: “Abbiamo incontrato le scuole con il progetto ‘Agricoltura in classe’ e la festa finale di questo percorso didattico si terrà proprio ad Agrinatura – ha detto – un’occasione per incontrare il pubblico e poter evidenziare temi, priorità e strategie della nostra agricoltura lariana, sull’onda di mesi che ci hanno visto impegnati in un confronto costruttivo con le imprese agricole ma anche serrato con le istituzioni, andando diverse volte a Bruxelles”. Nello spazio Coldiretti, presso il corpo centrale della fiera, tanti appuntamenti tra agricoltura, didattica, cucina e masterclass.

QUI IL PROGRAMMA COMPLETO DI AGRINATURA 

Advertisement