Elezioni. Gattinoni taglia il ‘traguardo’: la festa in piazza del centrosinistra

Tempo di lettura: 4 minuti

In piazza Garibaldi la festa del centrosinistra dopo la vittoria alle elezioni

Il neo sindaco Gattinoni: “Non tradiremo la fiducia data dagli elettori”

LECCO – Mauro Gattinoni ha vinto: lo scarto è sottilissimo dal suo avversario Peppino Ciresa, ma è il candidato del centrosinistra a tagliare per primo il traguardo delle amministrative 2020 di Lecco.

Una metafora sportiva che si è compiuta in piazza Garibaldi, dove i suoi sostenitori lo attendevano sulla ‘linea di arrivo’ della festa organizzata dal centrosinistra trionfante per il risultato elettorale.

Il traguardo allestito per l’arrivo di Gattinoni, nuovo sindaco di Lecco

“Ce l’abbiamo fatta! – ha esordito Gattinoni raggiungendo la piazza – Grazie a voi che ci avete creduto, che ci avete lavorate, che avete convinto la città che questo è il futuro a cui vuole guardare”.

VIDEO – L’arrivo di Gattinoni e gli interventi in piazza

 

Una vittoria sperata con forza, a tratti inaspettata, giunta per una manciata di voti (appena trentuno) rispetto a quelli ottenuti dal candidato della coalizione di centrodestra. Quasi un presagio quella citazione del Cyrano de Bergerac riportata nel libro che Gattinoni aveva realizzato nei mesi scorsi per spiegare il suo progetto per Lecco.

“E’ impossibile che da questo movimento non si faccia qualcosa e questa cosa sarà sempre fonte di stupore per uno sventato che non pensa quanto poco è mancato perché non fosse fatta!‘ Ho fortemente voluto questa citazione nel libro ed è stata profetica”.

“Cambiamo passo” era il motto della sua campagna elettorale, Gattinoni ha accelerato nelle ultime due settimane per raggiungere il suo sfidante e addirittura superarlo al fotofinish.

 

Il neo sindaco di Lecco ha ringraziato quattro componenti in rappresentanza delle liste di coalizione, “La nostra Serie A”  ha detto Gattinoni ( citando Alfredo Marelli del PD, Alberto Anghileri di Con La Sinistra Cambia Lecco, Alessandra Durante di Fattore Lecco e Alessio Dossi di Ambientalmente Lecco) “che hanno scommesso su di me, che mi hanno sostenuto, che hanno creduto in questo progetto per la città”.

Brivio: “La sfida del futuro di Lecco riguarda tutti”

Presente alla festa in piazza anche il sindaco uscente, Virginio Brivio, che ha salutato il suo successore: “Sono contento – ha detto il primo cittadino uscente – è stata una campagna molto lunga e complicata per tanti fattori esterni, non solo per la sostanza politica o per il dibattito amministrativo, con tante incognite legate al Covid. Questo è un motivo in più per fare un applauso alla tanta gente che è andata a votare”.

Il sindaco uscente Virginio Brivio

Per Brivio “la capacità di tenere conto dell’altro 50% – che ha votato centrodestra – non è un limite alla proposta politica, non è un escamotage per convergenze che l’elettorato non ha voluto, ma è coerente con il programma che Mauro Gattinoni ha posto in essere anche riconciliando il percorso con le sensibilità del passato”.

Virginio Brivio insieme al suo successore Mauro Gattinoni

“Le sfide del futuro non sono tra maggioranza e minoranza – ha aggiunto Brivio – ma come questa città post manifatturiera si vuole candidare, non come un territorio di passaggio, ma con una sua centralità”.

Gattinoni: “Non perdiamo mai il dialogo tra noi”

“Questa fiducia data dagli elettori non vogliamo tradirla – ha concluso Gattinoni – Faremo un po di scuola guida all’inizio ma se c’è una cosa che vorrei non perdere mai è il dialogo con voi, il contatto, poiché questa è la cosa più importante che abbiamo imparato da questa campagna elettorale. Teniamoci in contatto perché avrò bisogno di voi e spero di trovare in voi persone in grado di ascoltarmi e consigliarmi per il bene di questa città. Grazie  e da domani si lavora!”

LA GALLERIA FOTOGRAFICA

 

Advertisement