Elezioni Europee, Pietro Fiocchi con FDI “per difendere la caccia”

Tempo di lettura: 2 minuti

Pietro Fiocchi candidato alle Europee con Fratelli d’Italia

Al centro del suo programma la tutela della caccia, l’ambiente e l’industria

VALMADRERA – “Sono sceso in campo per difendere la caccia, il tiro e il suo indotto, parlo di un punto di Pil, di decide di migliaia di posti di lavoro e di famiglie italiane che si sostentano con il turismo e la ristorazione venatoria”. Pietro Fiocchi presenta così la sua candidatura alle Elezioni Europee del prossimo 26 maggio sostenuto da Fratelli d’Italia. 

Pietro Fiocchi con Giacomo Zamperini

‘L’Anti Brambilla’

“Sono sceso in campo grazie a Giorgia Meloni, mi ha colpito la sua coerenza granitica” ha detto Fiocchi, che ha poi illustrato i punti principali del suo programma: “Se sarò eletto caccia, ambiente e imprenditorialità saranno i principali temi su cui mi batterò. Io e la mia famiglia siamo cacciatori da cinque generazioni, è un settore virtuoso e poco valorizzato. Non solo – ha proseguito Fiocchi – costantemente siamo soggetti ad attacchi immotivati da parte di Michela Vittoria Brambilla“. Il candidato ha fatto riferimento alle proposte della forzista di modifica della legge sulla caccia: “Mi offendono, e con me altri 750 mila cacciatori italiani che hanno la fedina penale pulita – ha dichiarato – in questo senso mi dichiaro l’Anti Brambilla e anzi, la invito ad un dibattito pubblico per parlare di caccia e ambiente”.

Campagna elettorale nelle valli

Fiocchi ha annunciato di concentrare la sua campagna elettorale tra le valli e gli ambienti rurali del territorio: “Sono queste le realtà a cui voglio parlare, realtà importanti e produttive che vanno tutelate. Mi stanno a cuore l’ambiente, l’arte venatoria, la difesa della biodiversità: il panorama legislativo su questi temi è complesso, va districato” ha continuato Fiocchi, che ha poi parlato di industria: “Serve necessariamente una semplificazione burocratica e dare più supporto agli investimenti sul lavoro, gli imprenditori devono poter essere competitivi”.

Zamperini: “Fiocchi candidato dei territori”

Alla presentazione di Fiocchi c’era anche Giacomo Zamperini: “Pietro Fiocchi è l’unico candidato da votare, è una persona semplice con idee semplici ma molto concrete. Continuerà a rappresentare Lecco e il suo territorio anche dopo le elezioni”.

Advertisement