Emanuele Fiano presenta a Missaglia la “Piccola guida di sinistra”

Tempo di lettura: 2 minuti

L’appuntamento martedì 23 aprile alle ore 21

“Mi sono permesso di definire ‘piccola guida’ questo libro proprio per fornire un semplice strumento”

MISSAGLIA – Emanuele Fiano, già deputato del PD, presenta a Missaglia la “Piccola guida di sinistra”, per rilanciare la riflessione e il confronto culturale e politico. Distribuita gratuitamente, è disponibile sa in versione cartacea che in PDF. L’appuntamento è per martedì 23 aprile, alle ore 21 presso l’Aula consigliare Sala Civica Teolinda in Piazzetta Teodolinda numero 27. Modera l’evento Antonella Cagliani, Vicesindaca di Robbiate.

Per Fiano, senza la politica non ci sarebbe la società come la conosciamo e senza la cultura politica, i valori, le visioni e le idee forti non ci sarebbe politica, intendendo ovviamente quella democraticamente rappresentativa, che funzioni. Da qui la scelta di realizzare un pamphlet, una piccola guida appunto, per offrire un contributo di riflessione e confronto.

Costruita attraverso una “galleria” illustrata di personalità politiche e culturali del pensiero progressista, del socialismo democratico e del movimento sindacale e di loro frasi e pensieri, commentati e attualizzati dall’autore, il pamphlet si ottiene nella versione pdf online richiedendolo alla mail fiano2024@gmail.com, mentre la versione cartacea tascabile verrà distribuita nelle presentazioni pubbliche che verranno realizzate nelle prossime settimane, comprese quelle auto-organizzate da coloro che lo richiederanno sempre alla stessa mail.

Mi sono permesso di definire ‘piccola guida’ questo libro proprio per fornire un semplice strumento per cominciare, o ricominciare, insieme la definizione delle nostre idee forti e della nostra visione. Ecco perché nell’occhiello al suo titolo ho scritto, diciamo così, la ‘formula’ che, a mio avviso, genera l’azione politica, cioè ‘valori, principi, idee’, ecco perché sono andato alla ricerca di alcune figure significative, anche se ve ne sono ovviamente molte altre, della tradizione politica e culturale a cui faccio riferimento. Per stimolare a riflettere e recuperare la certezza di possedere delle radici, di avere alle spalle un lungo percorso fatto e di poterne fare uno nuovo e altrettanto di valore” spiega Emanuele Fiano.

 

 

 

Advertisement