Lungolago, il sindaco: “Fiduciosi di poter partire presto con i lavori”

Tempo di lettura: 2 minuti
Il lungolago a Lecco

In Comune è arrivata l’autorizzazione paesaggistica della Provincia con parere positivo

Dopo lo ‘stop’ burocratico il cantiere – che è in ritardo – potrà finalmente partire

LECCO – L’autorizzazione paesaggistica della Provincia di Lecco è arrivata – con parere positivo – in comune la scorsa settimana, si attende ora di capire quando potrà partire il cantiere del lungolago. Il sindaco Mauro Gattinoni si è dichiarato molto fiducioso: “Abbiamo ricevuto parere positivo con alcune prescrizioni che riguardano la commissione paesaggistico dello scorso 9 aprile – ha spiegato – si tratta di prescrizioni che si sovrappongono con quelle già indicate dalla Sovrintendenza, relative a piccolissimi dettagli: si sta lavorando per adempiere anche a queste ultime indicazioni dopo di che speriamo che questo giro di carte si chiuda e di poter partire con il cantiere”.

L’impresa Foti di Bulgarograsso, che si occuperà dei lavori, è già pronta ma l’iter ha subito una battuta d’arresto a causa della burocrazia, con la commissione paesaggistica della Provincia che, nonostante il parere positivo sul progetto (rivisto, a seguito di alcune prescrizioni relative ai parapetti e alle castellane, ndr) già espresso dalla Sovrintendenza, ha deciso di riaprire i termini del procedimento con 120 giorni di tempo per riemettere il parere. Una ‘doccia fredda’ per il Comune che attendeva di iniziare il cantiere, legato come noto a finanziamenti del Pnrr e quindi a tempistiche ben definite (pena la perdita dei contributi).

Fortunatamente, nel giro di due settimane la commissione paesaggistica della Provincia ha inoltrato al Comune il parere positivo, con indicazioni parallele a quelle già date dalla Sovrintendenza e che dovrebbero essere recepite in maniera altrettanto rapida.

Non appena le carte saranno in regola – si spera al più presto – i lavori potranno finalmente iniziare: il cantiere inizierà da Piazza Cermenati procedendo verso le Caviate. Come spiegato dai tecnici, si partirà con gli interventi a monte, che non impatteranno sulla viabilità e si procederà poi con quella fronte lago dove, oltre alla riqualifica della passeggiata, verrà realizzata anche la corsia della ciclabile che collegherà le località Caviate a Pradello. Per fare spazio alla pista i parcheggi attualmente presenti sul lungolago verranno man mano rimossi. Verranno effettuati di notte i lavori sulle castellane (attraversamenti pedonali) mentre le fasi di arredo urbano saranno quelle conclusive.

Advertisement