Olgiate, Calco e Santa Maria Hoè vincono il bando europeo WiFi4EU

Tempo di lettura: 2 minuti

Ciascun Comune riceverà un voucher da 15mila euro da destinare all’installazione del wi fi in paese

L’Unione europea ha premiato la velocità con cui i Comuni hanno risposto alla seconda “call” di WiFi4Eu

OLGIATE – CALCO – SANTA MARIA HOE’ – Ci sono tre Comuni del Meratese tra i vincitori del secondo bando WiFi4Eu promosso dall’Unione Europea. Olgiate Molgora, Calco e Santa Maria Hoè spiccano tra gli oltre 3.400 Comuni dell’unione europea vincitori del bando che aveva scadenza il 5 aprile. Una seconda “call” arrivata dopo il grandissimo successo del primo WiFi4Ue del 2018 grazie al quale era stato “staccati” 2.800 voucher. Ora L’Unione europea provvederà ad assegnare a ciascun Comune vincitore il voucher, dopodiché le singole amministrazioni attueranno le procedure previste dalla legge per assegnare la progettazione e l’installazione dei punti hot stop nei punti del paese ritenuti più idonei.

Olgiate, Fratangeli: “Valuteremo i punti più idonei per gli hot spot”

A Olgiate Molgora l’obiettivo è implementare i punti wifi presenti in paese. Attualmente solo la biblioteca, con essa la zona attigua dell’atrio del Municipio, è infatti un’area a free wifi. “Valuteremo insieme alla ditta che si occuperà dell’installazione i punti più idonei per questo tipo di copertura” puntualizza l’assessore Matteo Fratangeli, ringraziando la collega di Giunta Paola Colombo per la segnalazione del bando europeo e gli uffici, quello tecnico e quello affari generali per la tempestività con cui hanno risposto a questo bando.

Calco, Chiaffarelli: “Centrato un obiettivo delle nostre linee programmatiche”

Il voucher da 15mila euro arriverà anche nel Comune limitrofo di Calco, escluso dall’Europa dalla prima call. “Questa volta ce l’abbiamo fatta – esulta il capogruppo Giovanni ChiaffarelliCalco non ha punti wi-fi e grazie a questo voucher vorremmo coprire alcuni punti, come quello delle scuole, del polo culturale di Arlate, dell’area San Vigilio e della biblioteca. Chiaramente dovremo vedere i costi dell’intervento per capire quanto riusciremo a coprire. Siamo molto soddisfatti di questo finanziamento perché ci permette di raggiungere un obiettivo indicato nelle nostre linee programmatiche”.

Santa Maria Hoè, Brambilla: “Creeremo una rete di wifi diffuso”

Anche Santa Maria Hoè, altro Comune vincitore di Wifi4Eu, aveva già stanziato a bilancio, proprio nell’ultimo consiglio comunale, dei soldi per finanziare questo nuovo ed innovativo servizio. “Ora questo stanziamento non servirà più perché avremo già questi fondi europei – dichiara soddisfatto il sindaco Efrem Brambilla -.Li investiremo attraverso un sistema che nei mesi scorsi abbiamo già studiato ovvero di un WiFi non puntuale ma diffuso il più possibile su tutto il territorio, attraverso la creazione di ponti radio. L’obiettivo è creare un sistema il più possibile accessibile a tutte le persone che passeranno nel nostro territorio, in particolare con maggiore attenzione verso i servizi pubblici e viari esistenti”.

Advertisement