Consegnata la Costituzione ai 18enni di Valmadrera, Malgrate e Oliveto

Tempo di lettura: 2 minuti

La cerimonia si è svolta mercoledì 24 aprile

Presenti anche il Sindaco di Malgrate e il Vicesindaco di Oliveto Lario

VALMADRERA – Serata musicale e culturale quella di mercoledì 24 aprile per l’annuale consegna della Costituzione ai diciottenni, in collaborazione anche con i Comuni di Oliveto Lario e Malgrate. Presenti alla serata Antonio Rusconi, sindaco di Valmadrera, con assessori e consiglieri, Flavio Polano, sindaco di Malgrate e Fabio Sampietro, vicesindaco di Oliveto Lario.

Dopo l’inno italiano seguito in piedi da tutto il centinaio di presenti e il successivo momento musicale, Rusconi ha sottolineato l’importanza di essere cittadini richiamando una celebre citazione di Carlo Cattaneo, dopo le 5 giornate di Milano: “Vi è sembrato così poco importante essere per cinque giorni cittadini e non sudditi?“. Rusconi ha poi letto l’articolo 5 della Costituzione dove si afferma che la Repubblica “riconosce” i Comuni, perché essi sono precedenti alla formazione dello Stato Italiano.

Sono poi intervenuti sul valore della Resistenza e dell’Assemblea Costituente, Polano e Sampietro, e si è poi proceduto alla consegna della Costituzione a ogni ragazzo presente.
A seguire, Vincenzo Barzani e Giovanni Rusconi dell’Avis Valmadrera, hanno illustrato che da diciottenni si può fare fare un gesto di grande valore, donare il sangue per salvare vite umane. Infine, l’apericena offerta dalla stessa Avis e un secondo momento musicale con il Clarionet Ensemble.

 

Advertisement