Presunto caso di plagio: “Mio fratello” di Biagio Antonacci sarebbe uguale a “Sogno d’amore”

Il perito ed esperto musicale di Civate Luca Valsecchi al fianco di Vince Tempera nella comparazione dei due brani

CIVATE – Lenny de Luca contro Biagio Antonacci per un presunto caso di plagio.

La storia risale all’autunno scorso quando, ascoltando la canzone “Mio fratello” dell’album “Dediche e manie”, il musicista de Luca (figlio di Nando de Luca che ha scritto molte canzoni per artisti famosi in primis Adriano Celentano), non può fare a meno di notare che il ritornello è uguale a quello della sua canzone “Sogno d’amore”.

Il noto artista, quindi, diffida Biagio Antonacci per plagio affidando la perizia a Luca Valsecchi e Vince Tempera. Lenny de Luca contatta il perito ed esperto musicale di Civate, un punto di riferimento nel panorama musicale nazionale.

Luca Valsecchi, perito ed esperto musicale di Civate

La perizia presentata in questi giorni rileva in maniera molto dettagliata come “la consistenza musicale del ritornello e della strofa delle due composizioni risulta essere oggettivamente la stessa”.

La storia, ovviamente, è salita alla ribalta nazionale e, oggi, il quotidiano La Repubblica ha dedicato una pagina intera al caso musicale.

Dopo un’analisi attenta della struttura musicale sulla base di vari elementi i periti concludono che “risulta evidente e oggettivo che le melodie sono le medesime lungo l’intero materiale musicale comparato”.

La perizia ora dovrà essere sottoposta al vaglio del tribunale chiamato ad esprimersi sulla causa di plagio.