Casargo. Torna la Mostra Regionale della Capra Orobica: oltre 400 i capi in gara

Tempo di lettura: 3 minuti
Capra Orobica

Tre giorni di festa per il tradizionale evento dell’Alta Valsassina

Al termine della manifestazione, ricca di appuntamenti e giunta alla 31esima edizione, sarà incoronato il miglior ‘becco’

CASARGO – Saranno tre giorni di festa a Casargo, all’insegna di ‘pelo lungo e corna belle’. Il comune si appresta infatti a ospitare la 31° Mostra Regionale della Capra Orobica. Tanti gli appuntamenti che caratterizzeranno l’evento, ospitato dal 18 al 20 novembre, in cui 50 allevatori provenienti dalle provincie di Bergamo, Como, Lecco e Sondrio, si sfideranno mostrando gli oltre 400 capi di capra orobica iscritti all’iniziativa.

Al termine della due giorni, dove appassionati e visitatori potranno conoscere il duro lavoro degli allevatori di montagna, verrà incoronato il famoso ‘becco dal pelo lungo e le corna belle’ che per un intero anno darà lustro e soddisfazione alla azienda agricola del capo vincitore. Il ricco calendario prevede per venerdì una serata musicale doppio strato: alle 21.00 appuntamento con il corpo bandistico Santa Cecilia di Cortabbio in concerto nella Chiesa Parrocchiale di S. Bernardino, in seconda serata si balla con la musica del momento e con il dj set di Revolution in zona manifestazioni.

Vincitore Becchi 2021
Vincitore Becchi 2021

Ma è sabato che la mostra entrerà nel vivo, con l’arrivo in paese già dalla mattinata degli allevatori e delle capre e l’inizio dei lavori della giuria che valuterà gli esemplari in concorso suddivisi nelle varie categorie. Sempre nella mattinata di sabato i laboratori didattici ‘Agriculturiamoci’ e in sala civica il convegno tenuto dal botanico Matteo Barcella che illustrerà il delicato equilibrio del pascolo montano visto come scrigno di risorse dalla difficile gestione, in programma alle ore 11.00.

Dal pomeriggio apertura della fattoria didattica, che non mancherà nemmeno domenica, e la degustazione guidata di formaggi di capra orobica a cura di assaggiatori Onaf. In serata, al termine della S. Messa, tradizionale cena conviviale della Pro Loco di Casargo che per la due giorni curerà il punto ristoro e la cucina tipica. Domenica al termine della sfilata proclamazione dei campioni di categoria e al termine del pranzo comunitario premiazione degli allevatori e delle aziende agricole in concorso, il pomeriggio continuerà con i canti tradizionali dei più piccoli e con il gruppo ‘I coscritti di Premana’, pronto a bissare il successo dello scorso anno. Per tutta la giornata tra le vie del paese ci saranno le bancarelle con prodotti locali e tanto altro.

Capra Orobica

Infine anche quest’anno riconfermato il ‘fuori di capra’, goloso tabellone nato come un fuori salone nostrano e parallelo alla manifestazione, nel quale i ristoratori e gli esercenti presenteranno tante proposte gastronomiche per tutti i palati: sapori montani e tradizionali ma anche rivisitazioni avendo come tema principale i prodotti caprini, la montagna e l’autunno. Pranzi e cene ma pure colazioni, spuntini ed aperitivi nonché gli immancabili formaggi, e non solo, a base di capra.

Insomma, una tre giorni ricca di appuntamenti cui l’Amministrazione Comunale di Casargo di concerto con Comunità  Montana Valsassina, la Pro Loco di Casargo, Cooperativa di Comunità della Valsassina e della Montagna Lecchese, Aral e la Camera di Commercio di Como-Lecco sta lavorando da qualche settimana con l’obiettivo di rinnovare anche quest’anno l’ atteso appuntamento con la Mostra, o ‘La Capra’, come affettuosamente viene chiamata, evento che è ormai a pieno titolo un appuntamento tradizionale dell’intera Alta Valsassina ed è entrato nel cuore di tutti, appassionati e non solo.

Qui il programma dettagliato della manifestazione.

Advertisement