La Bcc Valsassina ha premiato gli studenti meritevoli. Tutte le foto della serata

Tempo di lettura: 4 minuti
Borse_di_studio_BCC_Valsassina

La cerimonia si è svolta ieri sera, mercoledì, al Cineteatro Bruno Colombo di Pasturo

Il Presidente Giovanni Combi: “La Bcc Valsassina vi sprona a proseguire sul sentireo della conoscenza”

PASTURO – Anche quest’anno il Consiglio di Amministrazione della Banca della Valsassina ha valorizzato i giovani studenti Soci o figli di Soci assegnando i Premi al Merito Scolastico.

Premi in denaro assegnati a tutti coloro che si sono contraddistinti per il profitto ottenuto al termine del percorso formativo scolastico, dalle scuole secondarie agli studi universitari.

Così, ieri sera, al Cineteatro Bruno Colombo di Pasturo sono stati ben 49 gli studenti che sono stati premiati dalla Banca della Valsassina alla presenza di genitori e parenti, orgogliosi del traguardo raggiunto dai propri ifigli e nipoti.

Borse_di_studio_BCC_Valsassina

A conferire i premi sono stati i vertici della Banca della Valsassina: il direttore generale Ivana Ciresa e il presidente Giovanni Combi.

Il presidente Combi, prima della cerimonia di cosegna rivolgendosi al numeroso pubblico presente in sala ha dichiarato: “Cari studenti e presenti tutti, come ormai da tradizione, la Bcc Valsassina con questa cerimonia intende esprimere la propria stima nei confronti dei ragazzi e ragazze e vi sprona a proseguire sul sentireo della conoscenza che dovete continuare a coltivare. La cultura comprende tutto il patrimonio di una civiltà: usi, tradizioni, costumi, credenze, religioni. Un mondo senza cultura è un mondo senza regole e senza ordine, la cultura dà ordine e disciplina, dà una direzione, dà un senso, infatti chi crede quando pensa alla massima perfezione pensa a Dio, che è onniscente possiede la scienza di tutte le cose. Ma la cultura si conquista attraverso l’istruzione, e l’istruzione è fatica. Bisogna sempre tener presente quanto l’istruzione sia preziosa. Nelson Mandela diceva, attribuendo all’educazione un grande valore nell’ambito dello sviluppo umano: ‘La mia grande ambizione è che ogni bambino in Africa vada a scuola, perchè l’istruzione è una porta verso la libertà, la democrazia, allo sviluppo’ “.

Borse_di_studio_BCC_ValsassinaQuindi il presidente ha proseguito: “L’istruzione infatti potenzia la capacità di pensare, analizzare e scegliere con la propria testa. E quindi è il primo strumento di libertà. E’ ciò che definisce una persona e consente di essere indipendenti. Ma non solo, la cultura fornisce gli strumenti indispensabili per innovare e per far progrediere il mondo. Grazie alla cultura la nostra società evolve, la nostra economia cresce, la nostra tecnologia avanza. Ho degli amici che avendo interrotto prematuramente gli studi in età matura si sono rammaricati di questa scelta; ecco come spesso ripeto, non conosco nessuno che si sia pentito di aver studiato, mentre al contrario ne conosco tanti che si sono pentiti di non averlo fatto”.

Poi volgendo verso la conclusione del suo intervento, il presidente Combi ha ricordato: “Come ho già detto in occasione della consegna dei premi dell’anno scorso, la cultura ha bisogno di due virtù: la curiosità per capire ma soprattutto per ricordare e la pazienza, solo a distanza di anni infatti si coglie il frutto delle fatiche. L’istruzione possiamo rappresentarla come un orto, se non se ne prende cura alla fine non ci saranno frutti. In sintesi e anche per restare in ambito bancario, studiare è come risparmiare, il riasparmio infatti è togliere qualcosa di superfluo oggi per destinarlo a qualcosa di essenziale domani. Studiando oggi togliete tempo a Instagram, TitkTok, Play Sytation a tutte queste belle cose ma gettate le fondamenta del vostro futuro. Quindi vi invito a studiare con impegno e costanza ma adesso passiamo alla premiazionme dei ragazzi. Grazie a tutti per la presenza”.

Quindi la serata è proseguita con le premiazioni di tutti i 49 studenti, suddividi per ordine e grado: Laurea Magistrale, Laurea Breve, Scuola Secondaria di II grado e Scuola Secondaria di I Grado.

I nomi di tutti i premiati:

LAUREA MAGISTRALE

Laura Mascheri, Camilla Goffi, Elena Beri, Valentina Selva, Andrea Sangiorgio, Pietro Fumagalli, Marco Dell’Oca, Anita Fazzini, Chiara Corti, Veronica Gobbi, Denis Fazzini.


LAUREA BREVE

Sara Codega, Sara Bellati, Niccolò Biffi, Ilaria Melesi, Andrea Monti, Anna Gianola, Matteo Sangiorgio, Alessandro Galli.


SCUOLA SECONDARIA DI  II GRADO

Andrea Bertoldini, Greta Canepari, Stefano Fanciosti, Anja Pomoni, Carlotta Monticciolo, Lucia Codega, Gloria Costadoni, Umbnerto Raveia, Ludovico Valsecchi, Elisabetta Invernizzi.


SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

Michela Valsecchi, Giulia Salvadori, Alice Maria Cora Valsecchi, Francesco Scaioli, Sandra Buzzoni, Chiara Combi, Chiara Gianola, Gloria Scuri, Lorenzo Codega, Irene Migliore, Alessia Magni, Ginevra Ciresa, Matteo Scola, Alex Tenderini, Alessia Ruzza, Beatrice Greselin, Francesco Ceppi, Alessia Tarchini, Virginia Combi, Davide Camozzini.


Advertisement