Arrampicata. Come nasce una stella… in un video l’ascesa di Beatrice Colli

Tempo di lettura: 2 minuti

La storia della promettente atleta dell’Asd Ragni che sogna l’Olimpiade

Il lavoro del regista Yuri Palma pubblicato sulla webtv internazionale EpicTv

LECCO – Non è stato sempre chiaro se Beatrice Colli sarebbe stata una grande scalatrice, ma attraverso il duro lavoro e l’ambizione è riuscita a guadagnarsi il posto nella nazionale  italiana di arrampicata e ora sogna l’Olimpiade.

Fabio Palma e Beatrice Colli

Il regista Yuri Palma nel suo ultimo lavoro racconta la storia di Beatrice Colli. Un video di venti minuti in cui la fortissima atleta dei Ragni e il suo allenatore Fabio Palma raccontano una scalata iniziata nel 2016. Un fisico non particolarmente notevole, ma una forza di volontà stupefacente: Beatrice Colli sapeva dove voleva arrivare. I primi risultati nelle gare di arrampicata, l’approccio alla specialità Speed, gli allenamenti e l’odio iniziale per la roccia anche se, in falesia, nel giro di un mese è riuscita a raggiungere il 7C+ andando anche ben oltre.

A pochi giorni dalla convocazione al raduno azzurro della specialità boulder (con lei a Thiene, Vicenza, il 5 e 6 dicembre anche i compagni di squadra Valentina Arnoldi e Juri Villa) arriva questo bellissimo racconto fatto di sacrifici e soddisfazioni.

Beatrice Colli è il volto più noto di una squadra, quella dei Ragni di Lecco, ma racconta la storia di tanti altri atleti promettenti che, anche in mezzo alle difficoltà del covid, cercano di allenarsi con ogni mezzo per portare avanti la loro passione e arrivare lontano.

Advertisement