Danza Aerea. Frabetti e Butta volano alle finali nazionali

Tempo di lettura: 3 minuti
Karen Frabetti Bea Butta
Da sinistra, Karen Frabetti e Bea Butta

Le due piccole allieve della “Contatto – The School” di Pescate a medaglia in Coppa Lombardia

LECCO – Piccole danzatrice acrobatiche crescono. In Coppa Lombardia, Karen Frabetti e Bea Butta hanno staccato un biglietto per le finali nazionali di Danza Aerea.

karen Frabetti
Karen Frabetti

Entrambe allieve della scuola di danza “Contatto – The School” di Pescate, Karen 9 anni e Bea 8 anni si sono rese protagoniste sfoderando grandi prestazioni. Karen, nella categoria Under 10 Emergenti ha conquistato il 1° posto sia nel tessuto che nel cerchio, mentre Bea ha fatto suo il 2° posto nella categoria Under 10 Nuovi Volti nel cerchio.

In gara anche Alice Lautieri, 10 anni, che ha avuto vita ben più difficile. trovandosi a dover gareggiare con atlete di 14 anni, un divario che purtroppo non ha permesso alla giovane lecchese di accedere alle finali nazionali, pur avendo dimostrato grande talento.

Marta Ratti, allenatrice e titolare della scuola di danza, si dice pienamente soddisfatta: “A Clusone, dove si sono svolte le gare di Coppa Lombardia, ci siamo ben comportate. Le mie piccole atlete sono state davvero brave e sono felice anche perché, pur sperandoci, l’accesso alle finali nazionali di Karen e Bea è stato inaspettato in quando fino all’ultimo non avevamo i punteggi. E’ stato emozionante. Peccato per Alice perchè ha fatto davvero bene, ma la differenza d’età l’ha svantaggiata. Un plauso particolare va a Karen per i due primi posti”.

Bea Butta
Bea Butta

Ora si guarda alle fasi nazionali che si terranno a Velletri il 14, 15 e 16 giugno con le due portacolori lecchesi impegnate nella giornata del 15.

“Siamo arrivate fin qui ed è giusto andare fino in fondo – spiega l’allenatrice – Certo, accedere anche alle finali mondiali sarebbe un sogno, ma a questa età la cosa più importante per le mie allieve è che si divertano e stiano bene. I risultati contano, indubbiamente, ma non sono prioritari. Karen, Alice e Bea si allenano con molto impegno, costanza e dedizione, ma alla loro età è importante non trascurare la parte ludica e prestare molta attenzione alla loro condizione psicologica”.

E mentre si festeggiano le medaglie, i podi e l’accesso alle finali, alla “Contatto – The School” si torna a lavorare aspettando le fasi nazionali. In bocca al lupo!

Alice Lautieri
Alice Lautieri

 

Advertisement