Basket Serie D1. Civatese in crisi, riparte Mandello

Tempo di lettura: 2 minuti
Mandello Tecnoadda Giacomo Marrazzo 20221113
Giacomo Marrazzo (foto De Cani)

Terza sconfitta consecutiva per i grigiorossi

Mandello torna a vincere contro l’USSA Nova Milanese

CIVATE– Pessima serata per l’Edilcasa Civatese, che rischia di compromettere quanto di buono fatto nelle settimane precedenti e di dover passare per la forca caudina dei play-out per mantenere la categoria.

Ieri sera contro il Basket Seregno è arrivata la terza sconfitta consecutiva per i ragazzi di coach Fausto De Lazzari. Fin dall’inizio la formazione ospite prende in mano le redini della partita e, all’intervallo lungo, i grigiorosso hanno dieci lunghezze da recuperare e la miseria di 25 punti segnati.

Nella ripresa i civatesi restano in scia per tutto il terzo quarto ma, improvvisamente, cedono di schianto nell’ultima frazione, perdendo col punteggio di 58-78.

“Il risultato dei parziali parlano chiaro, abbiamo subito la loro fisicità per tutta la partita – dichiara coach De Lazzari – adesso dobbiamo resettare e ripartire per chiudere al meglio le ultime due partite”.

EDILCASA CIVATESE – BASKET SEREGNO 58-78
PARZIALI: 14-21; 25-35; 45-59
CIVATE: Castagna 15, Rotta 11, Bianchi 9, Corti 8, Panzeri 3, Galli 3, Butti 2, Galliani 2, Brusadelli 2, Lomasto 2, Minari 1, Negri. All. De Lazzari.


MANDELLO DEL LARIO – Dopo due sconfitte consecutive, si interrompe la striscia negativa della Tecnoadda Mandello. La formazione di coach Francesco Spandrio ha faticato un tempo ma poi è riuscita a battere sul campo amico la USSA Nova Milanese (84-66)

Dopo un primo quarto equilibrato (18-17) sono gli ospiti a farsi preferire nella seconda frazione, andando al riposo con qualche punti di vantaggio (30-36).

Nella ripresa i lariani mettono tutt’altra energia, soprattutto a livello difensivo. Con un terzo quarto da 27-14 la Tecnoadda prende il controllo del match e si invola verso un’ampia vittoria.

Ottima prova di Giacomo Marrazzo, autore di 19 punti.

“Venivamo da due sconfitte consecutive, la tensione si è fatta sentire nei primi due quarti – dichiara il coach – nella ripresa abbiamo avuto un piglio diverso, anche grazie all’apporto dei nostri giovani dell’U17. La vittoria è importante perché ci consentirà di blindare il terzo posto, nelle prossime due proveremo a risalire”.

TECNOADDA MANDELLO – USSA NOVA MILANESE 84-66
PARZIALI: 18-17; 30-36; 57-50
MANDELLO: Sartor 3, Fagetti, Diagne, De Gregorio 3, Melzi 10, Raimondo 4, Nasatti 13, ala 12, Fall, Lafranconi 4, Marrazzo 19, Longhi 16. All. Spandrio.

Advertisement