OLIMPIADI. Cresce l’attesa per le lecchesi Bonfanti e Giorgi

Tempo di lettura: 4 minuti

LONDRA – Cresce la “febbre” olimpica anche a Lecco, se nel canotaggio i rappresentanti della mitica Canottieri Moto Guzzi di Mandello hanno preso parte più volte alla rassegna a cinque cerchi, nell’atletica a Londra c‘è una prima importante con addirittura due atlete a vestire l’azzurro. Dei 39 convocati dal commissario tecnico Francesco Uguagliati, fanno parte anche Anna Eleonora Giorgi e Elena Maria Bonfanti.

Di Cabiate la prima che dopo aver mosso i primi passi atletici nelle file dell’Atletica Mariano Comense sotto la guida di Enrico Calabresi che la indirizzò sulle distanze del mezzofondo, causa infortunio che non le permise più di correre venne avvicinata al campo da Vittorio Zeni, tecnico della marcia che le insegnò i primi rudimenti del tacco e punta, da quel giorno sono passati solo 5 anni ma di strada Anna ne ha percorsa tanta arrivando a vestire la maglia tricolore assoluta a Bressanone dopo aver indossato più volte quella di categoria, ma quel che più conta è stato il minimo olimpico ottenuto sulla distanza della 20km di marcia con 1h31’18” tempo che oltre ad essere il suo primato personale le ha spalancato le porte di Londra.

E’ un sogno che si avvera, quando a La Coruna nel Gran Prix ho migliorato il mio precedente primato di ben 1’40” ma quel che più conta ho centrato il minimo A olimpico di 40” è stata un’emozione incredibile, anche se fino a quando non sono uscite le convocazioni ufficiali ho aspettato a gioire. Penso che l’olimpiade sia il massimo traguardo di qualsiasi sportivo, ora sono qua e cercherò di fare del mio meglio, un ringraziamento alla mia società le Fiamme Azzurre senza dimenticare chi negli scorsi anni mi ha permesso di crescere, l’Atletica Mariano Comense dove ho iniziato e l’Atletica Lecco Colombo Costruzioni che è stata la mia seconda società e quella in cui ho ottenuto i risultati più significativi, un grazie alla mia famiglia e a tutti i miei tifosi”.

Elena Maria Bonfanti abita a Castello Brianza e muove i suoi primi passi agonistici nelle file dell’Atletica 87 Oggiono seguita da Luca Longhi che a distanza di anni è ancora il suo allenatore, da un paio di anni viene convocata per le massime manifestazioni internazionali nella staffetta 4x400m. ma il suo ruolo sino ad oggi è sempre stato quello di riserva, anche agli ultimi campionati europei di Helsinki nonostante il suo tempo di 53”26 fosse il quarto tempo delle liste stagionali italiane, le sono state preferite altre atlete per la gara.
Senza scoraggiarsi si è presentata a Bressanone sede dei campionati italiani Assoluti con una carica agonistica ancora maggiore e dopo aver svolto agevolmente il compito delle batterie, in finale si supera stoppando il cronometro a 52”61 mettendosi l’argento al collo. Ora il suo tempo rappresenta il terzo nella lista stagionale, la convocazione non era in dubbio ma adesso la speranza di vederla finalmente nelle vesti da titolare sono più che legittime “Sono contentissima di partire per Londra, penso che sia l’ambizione più grande per noi atleti, alle medaglie non ci penso, dopo il ruolo di riserva che ho avuto ai campionati europei di Barcellona 2010, europei indoor di Parigi 2011 e europei 2012 di Helsinki, il mio obiettivo è di poter finalmente gareggiare. Non è che prima il ruolo di riserva mi sia pesato in particolar modo in quanto si è creato uno splendido feeling tra di noi e anche a Bressanone eravamo contente tutte e tre per aver migliorato entrambe il personale e non per la posizione in gara, certo adesso con l’argento al collo degli Assoluti e il terzo miglior tempo stagionale penso di aver diritto al posto in squadra. Un ringraziamento alla mia società e al mio allenatore Luca che da sempre è al mio fianco, alla mia famiglia e a tutta la grande “famiglia” dell’Atletica Lecco Colombo Costruzioni”.

Appuntamento dunque per il 10 agosto alle ore 19.10 quando s disputeranno le qualificazioni della staffetta 4x400m. femminili (eventuali finali il 11 agosto alle 20.25) e sempre all’11 agosto alle ore 17.00 con la 20km di marcia.

Advertisement