Special Olympics, sport e divertimento vincono

Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo la sfilata dei protagonisti in centro Lecco di venerdì, sabato e domenica gli Special Olympics Italia della Lombardia sono entrati nel clou.

Centinaia di atleti con disabilità intellettive provenienti da tutta la regione, si sono sfidati in diverse specialità di atletica tra Mandello, Abbadia Lariana e Lecco, con il Centro Sportivo Bione a fare da location principale dove inoltre, domenica, sono state effettuate anche le premiazioni.

Gioia e felicità da parte di tutti i ragazzi, soprattutto i più premiati, che hanno passato un week end all’insegna dello sport, ma anche del divertimento e dell’amicizia. Molto soddisfatti gli organizzatori della Polisportiva di Mandello del Lario per la buona riuscita della manifestazione.

Carlo Gilardi, vicepresidente dell’associazione sportiva mandellese ha voluto precisare: “Il nostro sodalizio è dal 2004 che ha dato vita alla sezione Arcobaleno che, sorta all’interno della Polsiportiva, consente a questi ragazzi di praticare sport. Pertanto è stato un vero piacere dare vita a questa iniziativa sul nostro  territorio, considerando inoltre che nella sola provincia di Lecco ci sono circa 700 ragazzi in età scolastica con questo tipo di disabilità. Oltre che grandi atleti, sono persone stupende con le quali si diventa amici in 5 minuti”.

Nonostante le previsioni avverse il tempo è stato clemente: la pioggia, spauracchio dell’organizzazione da giorni, è stata rimpiazzata da un bel sole, e anche il diluvio di sabato sera non ha intaccato la cerimonia di apertura dei giochi a Mandello, finita giusto giusto poco prima.

Advertisement