Castagna chiede scusa al Ministro e la squadra lo reintegra

Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo il pentimento pubblico, Davide Castagna tornerà in squadra

Il NibionnOggiono lo reintegrerà nella sua rosa di giocatori

CIVATE / OGGIONO – Graziato due volte, prima dal ministro che aveva offeso e poi dalla società sportiva che lo aveva allontanato: nelle prossime ore si metterà la parola ‘fine’ all’incresciosa vicenda che ha visto protagonista il calciatore lecchese Davide Castagna, autore del post di insulti rivolti al ministro Teresa Bellanova, finito alla ribalta delle cronache.

Il NibionnOggiono ha deciso di reintegrare il giocatore in squadra e dovrebbe comunicarlo ufficialmente in giornata. La lettera pubblica di scuse (leggi qui) inviata dal giovane giocatore al ministro Bellanova ha convito la società a rivedere la decisione di sospendere Castagna che presto potrà fare rientro in squadra.

Il calciatore Davide Castagna

Era stato lo stesso ministro all’agricoltura, in un intervento sulla vicenda, a chiedere al NibionnOggiono di ripensare a quel provvedimento “perché in un momento in cui tante famiglie si trovano ad affrontare gravi difficoltà – ha scritto il ministro – privare una persona della sua fonte di sostentamento economico porta solo a disperazione, e quindi a ulteriore rabbia”.

“L’odio genera solo altro odio, la violenza altra violenza – aveva commentato Bellanova – e questa spirale va fermata”.