Arianna Tagliaferri (As Premana) vince il Madesimo Winter Trail

Tempo di lettura: 4 minuti
Podio femminile
Il podio femminile (PH Credits Portanova e Fedeli)

Ex aequo per Mattia Raimondi e Massimiliano De Bernardi

Esordio off-road per l’ex pallavolista azzurro Luigi Mastrangelo

MADESIMO (SO) – Con i suoi 9 km e 300 m D+ il Madesimo Winter Trail, ideato dal Consorzio Turistico di Madesimo e organizzato dalla SSD Andromeda Sport, ha accolto l’arrivo della primavera. La prima tappa del circuito madesimino dedicato al trail running è stata dominata, al femminile, da Arianna Tagliaferri (AS Premana) in 49’34”, mentre sorprendente ex aequo al maschile con Mattia Raimondi (GP Tirano) e Massimiliano De Bernardi (Atletica Alto Lario) in 40’40”.

I vincitori sono stati seguiti sul podio, rispettivamente, da Tiziana Bianchini (Legnami Pellegrinelli) in 54’34” e Lorena Schivalocchi (Gruppo Ethos Running Team) in 57’27” tra le donne, invece, da Michele Penone (GP Santi) in 42’19” tra gli uomini.

Madesimo Trail
(PH Credits Portanova e Fedeli)

Dal centro del paese i trail runner hanno risalito la dorsale degli Andossi, godendosi il magnifico panorama della vallata e delle cime dei pizzi Tambò, Ferrè, Piani e Quadro. Nel tratto conclusivo la conca boschiva che accoglie il paese li ha guidati verso il fondovalle ai piedi del pizzo Spadolazzo con vista fino all’Alpe Motta.

Il podio maschile
Il podio maschile (PH Credits Portanova e Fedeli)

“Anche quest’anno Madesimo ha aperto le sue porte al Madesimo Trail, una gara interamente dedicata al trail running, e non possiamo che ritenerci orgogliosi e soddisfatti di questa iniziativa – afferma Francesca Cervieri, Direttore del Consorzio Turistico di Madesimo – Qui, in Valle Spluga, turisti e runner hanno potuto sfidare se stessi e i propri limiti su percorsi competitivi e impegnativi che questa località offre. Siamo certi che le prossime competizioni continueranno a riscuotere grande successo e Madesimo potrà continuare il suo posizionamento come destinazione alpina perfetta per praticare sport in montagna, circondati da paesaggi naturali di estrema bellezza”.

Luigi Mastrangelo (PH Credits Portanova e Fedeli)
Luigi Mastrangelo (PH Credits Portanova e Fedeli)

Tra gli agonisti, i podisti e i camminatori giunti al traguardo anche l’ex azzurro della pallavolo Luigi Mastrangelo, ora Legend di Sport e Salute, che ha raggiunto la deliziosa località in provincia di Sondrio, al confine tra la Lombardia e il cantone svizzero dei Grigioni, per mettersi per la prima volta alla prova con una competizione off-road. “La bellezza di queste giornate, che lasciano il segno, risiede sempre nella condivisione e nel potere aggregante e socializzante dello sport – dichiara Mastrangelo, tre volte campione d’Europa, con un infinito palmares comprendente tre podi olimpici –. Al di là del dislivello e delle tecnicità, ho ammirato tantissimo il paesaggio circostante, mi ha piacevolmente colpito. Corro ma sempre in pianura, non sono molto preparato su questi terreni. È stata la mia prima volta nel mondo del trail, a cui mi piacerebbe dare seguito”.

Alessandro Colombo
Alessandro Colombo (PH Credits Portanova e Fedeli)

Importante test anche per Alessandro Colombo, ex paratleta di ciclismo e della Nazionale di triathlon: “Un super percorso davvero panoramico, mi sono divertito molto anche grazie al clima amichevole. Tanta discesa per un tracciato non eccessivamente tecnico, anche se per me lo è stato visto che ho collaudato la mia nuova protesi. Ora continuerò a prepararmi per la mia sfida ‘Tagliato per vivere’. Durante la prossima estate, a un anno dall’intervento con cui mi sono sottoposto all’amputazione della gamba già malata per risolvere il problema del dolore cronico da arto fantasma, salirò per 14 volte il sentiero n.500 a Mezzocorona con 635 m di dislivello positivo, eguagliando l’altezza della vetta dell’Everest”.

Prossimo appuntamento del circuito domenica 18 giugno con la Summer edition sui format di 9 km (450 m D+) e 21 km (890 m D+), entrambi dal centro di Madesimo. La distanza Short si svilupperà sugli Andossi, con l’attraversamento dell’altopiano, correndo accanto alla Chiesetta di San Rocco fino a 1.930 m di altezza. Il rientro in paese sfrutterà un tratto in discesa lungo il Giardino Alpino Valcava.

QUI LA CLASSIFICA COMPLETA

Advertisement