In Valsassina il Campionato del Mondo di Trial 2024, spettacolo a Cortenova

Tempo di lettura: 4 minuti

Presentato ieri il prestigioso evento sportivo organizzato dal “Moto Club Valsassina”

Il 14, 15 e 16 giugno unica tappa italiana del circuito iridato. Grande richiamo per turisti, appassionati e vetrina per il territorio

BARZIO – E’ stato presentato lunedì, presso la sede della Comunità Montana, il Gran Premio d’Italia prova valida per il Campionato del mondo di trial che, con grande orgoglio, sarà organizzato dal Moto Club Valsassina.

Il sodalizio valsassinese, intitolato a Vittorio Ciresa, aveva già fornito supporto al moto club Oscar Clemencigh nel 2009 e nel 2013 nel portare il Campionato del mondo in valle scegliendo come località di gara Barzio. Ora l’associazione, guidata dal presidente Daniele Gilardi, forte delle proprie capacità organizzative, ha deciso di firmare in solitaria questo “Gran premio mondiale della Valsassina”. La manifestazione sportiva si svolgerà dal 14 al 16 giugno e vedrà come teatro il territorio di Cortenova.

Intervenuta alla presentazione di ieri Lara Magoni, sottosegretario con delega allo Sport e Giovani che ha espresso stima verso i membri del Moto Club Valsassina per il grande lavoro: “Complimenti per l’impegno, organizzare il campionato del mondo richiede uno sforzo notevole e un percorso complesso. Ho voluto essere con voi oggi perché anche da sportiva ci tengo a ringraziare tutti voi che rendete possibile questo  grande evento. Lo sport continua ad essere un messaggio fondamentale per i giovani ed è quel mezzo che crea turismo. Il turismo nasce proprio attraverso eventi sportivi“.

A presentare gli interventi il giornalista lecchese, grande esperto di motori, Oscar Malugani, storico del mondo trial e non solo. Il presidente della Comunità Montana Fabio Canepari ha sottolineato come questa sarà una grande occasione per tutta la Valsassina.

 

“Grazie al Moto Club a nome di tutta la Valsassina, perché avere una manifestazione di questo livello è un onore per il territorio –  ha esordito Canepari – Lo sport è un richiamo per i nostri giovani ma anche un richiamo turistico. In quei giorni possiamo prevedere che circa 20 mila persone  transiteranno nelle nostre zone e porteranno il nome della Valsassina fuori da qua. Ringrazio per questo anche il nostro campione Matteo Grattarola che porta alta la nostra bandiera in tutto il mondo. Ringrazio anche i sindaci e in particolare quello di Cortenova, Sergio Galperti, che ospiterà le zone di gara, le Forze dell’Ordine  e i soccorritori del Centro Soccorso Valsassina che in quei giorni forniranno il loro importante contributo alla riuscita dell’evento”.

Immancabile ieri la presenza dei campioni locali della specialità sportiva: Matteo Grattarola, Luca Petrella, Lorenzo Gandola e Mattia Spreafico. Anche Damiano Cavaglieri coordinatore nazionale Trial della Federazione Motociclistica Italiana ha sottolineato la professionalità dello staff del club valsassinese: “E’ una manifestazione che richiede impegno e collaborazione, è un percorso che si costruisce nel tempo grazie a professionalità e organizzazione”.

Il sottosegretario Lara Magoni con i campioni Matteo Grattarola, Luca Petrella, Lorenzo Gandola e Mattia Spreafico.

La competizione di giugno si svolgerà su 12 zone tutte raggiungibili a piedi, sono previsti bus navetta anche dagli 8 parcheggi dei paesi limitrofi per accompagnare gli spettatori sui punti più interessanti del percorso. Tre prove saranno accessibili anche dalle persone disabili. Lungo il tracciato saranno allestiti anche stand food e beverage e saranno esposti prodotti tipici della Valsassina.

Roberto Pasquali che ricoprirà la carica di direttore di gara ha fornito qualche informazione più tecnica sulla competizione. “La partenza sarà a Cortenova presso il Centro Sportivo, da quella prima zona si scenderà lungo il torrente fino all’area trial – spiega Pasquali -. E’ stato previsto anche un incremento di ostacoli con materiale portato. Si andrà poi nella Valle dei Mulini, un’area naturale che si presta per l’attività, poi parte del percorso andrà a lambire la pista ciclabile. Ci sono tutti i presupposti perché  l’evento sia al top. Auguriamo agli sportivi e agli appassionati un buon divertimento”.

Fabio, Lenzi tecnico della federazione motociclistica italiana ed ex pitola di trial delle Fiamme Oro, ha spiegato che quello di Cortenova “sarà un mondiale tosto grazie alle diverse zone selettive e miste. Sarà una gara di ottimo livello che permetterà ai nostri piloti di mettere in mostra la loro esperienza e bravura”.

La presentazione di ieri è stata inoltre occasione per ricordare l’importante accordo stipulato tra il Moto Club Valsassina e la stazione del Soccorso Alpino di Valsassina Valvarrone, XIX delegazione Lariana. L’Unico Moto Club in Italia che ha l’onore di avere dei trialisti che si prestano ad operazioni di soccorso in ambiente impervio in collaborazione con i tecnici del Cnsas.

 

 

Advertisement