L’assessore Simona Piazza (PD) dice “No” alla candidatura alle regionali

Tempo di lettura: 3 minuti
L'assessore Simona Piazza
L’assessore Simona Piazza

LECCO – Un “No, grazie” gentile quello di Simona Piazza, assessore comunale alla Promozione della cultura e delle politiche giovanili in quel di Lecco, alla proposta della sua candidatura tra le fila del Partito Democratico alle prossime elezioni regionali. 

Piazza si dice “lusingata e riconoscente” nei confronti di chi le ha dato fiducia arrivando ad ufficializzarne la candidatura, ma l’assessore ha deciso di fare un passo indietro. Di seguito la lettere integrale firmata da Simona Piazza.

“Mi è stato chiesto da più persone, a partire da moltissimi militanti, da molti circoli, da cittadini, politici e poi, successivamente, dal segretario provinciale del PD Fausto Crimella, di dare la disponibilità per la candidatura a consigliera regionale alle elezioni del prossimo 4 marzo.
Una candidatura e un impegno al quale non avevo pensato e quindi nemmeno chiesto, sono lusingata e riconoscente alla Direzione Provinciale che ha ufficializzato il mio nome, anche in forza della decisione ampia della volontà della base del partito, insieme a quello di altri validi candidati e candidate.
Sono state settimane di rincorse di voci tra i corridoi e sulla stampa, senza che sino ad ora sia emersa la mia voce, la decisione che oggi ho preso è quella di confermare di non accettare la candidatura a consigliera regionale nell’imminente tornata elettorale.
Quasi tre anni fa ho accettato un incarico e un impegno propostomi dal Sindaco Virginio Brivio perché ho ritenuto di essere in grado di assolverlo e di poter dare il mio contributo alla nostra comunità e oggi in questa fase della mia vita ho deciso fermamente di portare avanti questo incarico proseguendo con impegno su questa strada, con rispetto verso me stessa e verso gli altri, ovvero verso i cittadini e gli elettori, continuando a lavorare ai tanti progetti ancora aperti.
Abbiamo tante cose da fare, tante sfide che ci attendono per il bene della nostra comunità, e io oggi ho il dovere, la responsabilità e la voglia di continuare a farlo da qua, dentro questo territorio con i suoi cittadini e le sue cittadine.
Per tutto questo, e vado a concludere, alla richiesta di candidatura avanzatami mi sono data questa risposta e, anche se è stata impegnativa e difficile, è onesta.
Oggi ritengo corretto e importante continuare nel mio ruolo di assessore, pur essendo la candidatura a consigliere regionale una lusinghiera dimostrazione nei miei confronti, un positivo riconoscimento al lavoro svolto, sia in termini politici che professionali, e ringrazio per questo di cuore tutti i cittadini e le cittadine, nonché gli organismi del Partito Democratico sia cittadino che provinciale per questa opportunità.
Non farò sicuramente mancare il mio impegno e la mia presenza nella campagna elettorale a sostegno del nostro candidato alla Presidenza Giorgio Gori e ai candidati locali del Partito Democratico.
Il mio grazie va infine ai tanti giovani, conoscenti, amici e cittadini che in questi giorni mi hanno espresso la loro vicinanza e il loro sostegno, al contrario tranquillizzo i “soliti prevedibili leoncini da tastiera” informandoli che l’unica poltrona alla quale ambisco, e che ancora oggi preferisco, è sempre quella di casa mia, affacciata sul verde prato fiorito che accoglie sullo sfondo il San Martino!
Con riconoscenza e stima”

Simona Piazza